Home News Maltempo Sicilia e Calabria: cani e gatti rischiano annegamento (FOTO)

Maltempo Sicilia e Calabria: cani e gatti rischiano annegamento (FOTO)

Il maltempo in Sicilia e in Calabria continua incessante a colpire, l’AIDAA lancia l’allarme per i tanti cani e gatti randagi

Maltempo Sicilia (Screen Facebook)
Maltempo Sicilia (Screen Facebook)

Il maltempo che si è abbattuto sulla Sicilia e la Calabria sembra non voler dare tregua. I video nei quali persone impaurite filmano l’acqua che non arresta la sua corsa, sono da brividi.

Un maltempo che fino a qualche tempo fa eravamo abituati a vedere in altri paesi del mondo, lontani da noi. Ma il cambiamento climatico inizia a rendere sempre più palese le sue conseguenze. Qualcuno sui social ha commentano scrivendo “in due giorni sta facendo la pioggia di sei mesi!“.

Tanta, troppa acqua che inonda le strade, le case, i campi. Una situazione che nessuno è pronto ad affrontare. Molte le richieste di aiuto di persone rimaste intrappolate, strade danneggiate e black out in alcune zone.

I danni sono molti, ma ancora di più tragico è la perdita di vite. Ed anche gli animali sono in pericolo, l’AIDAA, lancia un allarme per tutti i cani e gatti randagi che sono a rischio annegamento.

Potrebbe interessarti anche: Germania: in pericolo gli animali, molte le operazioni di soccorso (FOTO)

Maltempo Sicilia e Calabria, l’allarme dell’AIDAA

Cani (Screen Pinterest)
Cani (Screen Pinterest)

Piove senza volersi fermare e l’acqua travolge tutto ciò che incontra. L’AIDAA, Associazione Italiana Difesa Animali, lancia l’allarme per tutti quei cani e gatti randagi, e stiamo parlando di un numero che nelle due regioni arriva a 150mila, sono a rischio annegamento.

Il rischio che migliaia di animali selvatici e cani e gatti randagi in questi giorni di maltempo” dichiarano “possano perdere la vita è alto“. Aggiungono che al momento non hanno alcuna informazione certa, ma i pericoli maggiori per gli animali sono rivolti ai randagi e a tutta la fauna selvatica che abita le montagne.

Una volta che la furia del tempo si sarà placata, ci sarà un controllo, ma importante è iniziare ad organizzare un progetto di sterilizzazione per far si che il numero degli animali randagi diminuisca.

Questi animali, oltre che per il pericolo imminente del maltempo, sono da tempo vittime della crudeltà dell’uomo, venendo avvelenati tramite del cibo lasciato in terra. Una situazione che si può solo sperare finisca in fretta e dalla quale si riesca a risollevarsi ricevendo i giusti aiuti da chi dovrebbe tutelare tutti i cittadini.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M