Home News Angeli dei 4 Zampe Maratoneta corre 30 km con un cucciolo abbandonato

Maratoneta corre 30 km con un cucciolo abbandonato

CONDIVIDI

Una maratoneta trova un cucciolo di cane abbandonato durante una corsa e lo porta con sé per 29 chilometri

cucciolo abbandonato
Maratoneta trova cucciolo abbandonato e lo porta con sé

Potrebbe essere lo spot di una campagna contro l’abbandono dei cani. Invece è un fatto accaduto realmente e che ha conquistato il cuore degli utenti in tutto il mondo, finendo sulle prime pagine online dei quotidiani più prestigiosi.

Una donna di 43 anni di nome Khemjira Klongsanun stava partecipando a una maratona a Ratchaburi, in Thailandia. Durante la gara, Khemjira ha notato un cucciolo di cane abbandonato sul ciglio della strada. Il povero animale era impaurito e disorientato. La donna non ha avuto il coraggio di lasciarlo.

“Appena l’ho visto ho deciso di prenderlo in braccio e di portalo con me fino al traguardo”, racconta Khemjira Klongsanun. che ha percorso 29 chilometri con il cucciolo tra le braccia.

“Accanto all’animale non c’era nessuno, e lì vicino non c’erano neppure delle abitazioni. Purtroppo non sono riuscita a scoprire nulla sul suo passato, ma credo che incontrarlo sia stato un segno del destino”.

Le immagini della corsa sono state condivise in rete. Mentre il cucciolo una volta raggiunto il traguardo ha anche trovato una famiglia. Infatti, un’altra maratoneta, titolare di un negozio, ha deciso di adottarlo, chiamandolo Chombueng, in onore del nome della donna che ha corso con lui.

“Si è ambientato bene in casa mia è un cane adorabile che aveva solo bisogno d’amore”. Ha dichiarato la mamma adottiva.

Una storia simile è stata registrata durante la prestigiosa corsa nel deserto di Gobi, dove un maratoneta scozzese ha incontrato un randagio che ha deciso di adottare. Grazie ad una catena di solidarietà, dopo diversi mesi e dopo aver predisposto tutta la documentazione necessaria, il maratoneta è riuscito finalmente a trasferire il randagio, chiamato Gobi, nel Regno Unito. Stessa vicenda è capitata alla squadra svedese che partecipava ad una gara di endurance nella foresta amazzonica. Per ben 700 chilometri, un randagio ha accompagnato gli atleti durante la gara, senza temere le situazioni più estreme, fidandosi ciecamente dei suoi nuovi amici. Al termine della competizione il cane chiamato Arthur venne adottato da uno degli atleti, Mikael Lindnord. 

Ecco il filmato della folle corsa in Thailandia:

C.D.
Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI