Home News Addio a Scarface, il leggendario leone dell’Africa

Addio a Scarface, il leggendario leone dell’Africa

Un addio davvero amaro: quello al leone Scarface, che in Africa era una vera e propria leggenda. Una storia che parte ben 14 anni fa. Lui non era il solo a essere considerato leggendario, insieme c’erano altri fratelli.

Morto Leone Scarface Leggenda Africa
Il leone Scarface in Africa (Facebook)

Certi addii ci lasciano l’amaro in bocca. Per quale motivo? Perché alcune volte, ad andarsene, per sempre, sono delle vere e proprie leggende che hanno segnato il corso della storia. E quando quest’ultimo viene segnato, poi lascia una gran vuoto. Ma oltre a quello anche un bellissimo ricordo, che si terrà vivo col passare degli anni. Succede così anche nel mondo animale. E la testimonianza di ciò appena detto la dà la morte del leone chiamato Scarface, che in Africa era considerato come una vera e propria leggenda. Se ne va dopo 14 anni di vita spesa assieme ad altri fratelli, famosi quanto lui. Una vita che ha regalato forti emozioni e incontri splendidi. Ora verrà ricordato per sempre!

Il leone Scarface lascia anche altri fratelli: insieme componevano un gruppo davvero affiatato

Morto Leone Scarface Leggenda Africa
Il leone Scarface in giro per la Riserva Naturale (Facebook)

Come poc’anzi detto, alcune morti ci lasciano con l’amaro in bocca. Costatando il fatto che una morte è comunque sempre una morte, alcune di esse verranno ricordate per sempre. Per un’importanza, in vita, che non ha eguali. Come lo è, e lo è stato, per il leone Scarface, un vero e proprio simbolo in Africa.

LEGGI ANCHE >>> Perché il leone ha la criniera: cosa è interessante sapere sull’animale

Esattamente, era la leggenda del Masai Mara, la Riserva Nazionale nel Kenya sud-occidentale. Una leggenda nata ben 14 anni, ma sbocciata quando il leone aveva tre anni di vita e ha iniziato a lasciare traccia delle sue “imprese” assieme ad altri tre fratelli: Sikio, Morani e Hunter. Un gruppo affiatato, che ora si dimezza ancora una volta.

Si dimezza perché nel 2019 è morto anche Hunter. Da quel periodo i “moschettieri” erano rimasti in tre, ora solo in due. Anche Scarface, chiamato così per il colpo subito a un occhio dopo il lancio di una lancia da parte di un pastore, ora se ne va per sempre. Ma in Africa rimane comunque un idolo.

LEGGI ANCHE >>> Addio alla giraffa April divenuta popolare per il parto in streaming

A dare il triste annuncio è stata direttamente l’organizzazione no-profit Mara Predator Conservation Program, pubblicando su Facebook la foto del leone morto: “È morto in pace, senza alcun disturbo. Il Mara perde un altro simbolo, un leone iconico, che rimarrà per sempre nel nostro ricordo e nei nostri cuori”.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.