Home News Nata in cattività, la giraffa Msituni ritorna a camminare (Video)

Nata in cattività, la giraffa Msituni ritorna a camminare (Video)

Dopo tre mesi di vita particolarmente travagliati, la piccola giraffa Msituni torna a camminare. Purtroppo, però, la sua casa è uno zoo.

giraffa salvata dallo zoo
giraffa Msituni torna a camminare (facebook-@breakfasttelevision)

Lo Zoo di San Diego è uno dei più grandi zoo al mondo, ospita più di 4000 animali di cui 800 specie diverse, tra queste c’è un cucciolo di giraffa, Msituni, nata con una malformazione alle articolazioni che nei suoi primi tre mesi di vita le ha impedito di camminare correttamente, provocandole dolore e non certo una permanenza facile in quella che, pur essendo confortevole, è pur sempre una gabbia.

Dopo mesi difficili, Msituni torna a camminare

giraffa Msituni
Giraffa Msituni ( Instagram -@agenzia_ansa)  .

Siamo in una zona morale grigia quando possiamo ammettere con facilità che nascere in cattività ha probabilmente salvato la vita a questo cucciolo di giraffa, che, se non avesse ricevuto le cure mediche necessarie, nella migliore delle ipotesi, non avrebbe mai potuto camminare come i suoi simili

Ti potrebbe interessare anche >>>Dall’Ucraina alla Polonia, gli animali dello zoo sono in salvo

Tutto è iniziato proprio nel momento della sua nascita, quando i responsabili dello Zoo di San Diego hanno subito capito che la piccola giraffa provava intenso dolore durante i movimenti che prevedevano gli arti anteriori. L’immediata premura è stata quella di contattare il prima possibile qualcuno capace di ridonarle le zampe.

Ti potrebbe interessare anche>>>Zoo installa box trasparente nella gabbia del leone (VIDEO)

Per Ara Mirzaian, medico specialista, è stato il primo caso animale della sua carriera, nonostante ciò ci sono voluti solo otto giorni per realizzare dei tutori compatibili all’ossatura dell’animale: la struttura in fibra di carbonio ha permesso di sorreggere Msituni durante i suoi veri primi passi. Non è stato semplice permettere la riuscita di questo soccorso, dato il veloce sviluppo  che caratterizza la crescita di un cucciolo.

Sono passati dieci giorni prima che Msituni potesse uscire dal centro medico, dieci giorni in cui è stata tenuta in osservazione dai responsabili. Alla fine di questi, è stata inserita in uno spazio allestito specificatamente per la sua specie, spazio che ricorda sicuramente la sua vera casa , la savana, ma forse non è abbastanza; la gabbia dorata in cui è stata inserita, infatti, non potrà mai davvero sostituire il verde delle praterie o le boscaglie di acacia in cui dovrebbe vivere con i suoi simili.

Considerando l’età di questo cucciolo, la possibilità di un reinserimento sicuro in natura non è da escludere. Ci è concesso  sperare che dopo aver ricevuto le cure che le sono state offerte, possa imparare a correre oltre il recinto che le è stato messo attorno.(Beatrice Croce)