Napoli, dopo 30 anni il lieto evento: c’è anche l’omaggio a Osimhen

Foto dell'autore

By Giada Ciliberto

News

Trent’anni dopo l’ultimo lieto evento la grande novità emoziona tutti: grandi e piccini sono entusiasti per il sentito omaggio a Osimhen.

Napoli nascita giaguaro nero
Osimhen e il Giaguaro (Instagram victorosimhen9 Facebook Lo Zoo di Napoli – Amoreaquattrozampe.it)

La festosa nascita dell’unico esemplare di Giaguaro nero nella penisola italiana è stata accompagnata da un’altra notizia emozionante. L’omaggio al calciatore del Napoli, Victor Osimhen, ha risuonato per le strade della città partenopea grazie all’amore dei suoi innumerevoli fan. Erano ben trent’anni che non si assisteva a un evento di tale portata. Sarebbe stato questo il primo pensiero dei gestori dello “Zoo di Napoli” mostratisi entusiasti, assieme alla sua comunità, per il lieto evento.

Napoli, dopo 30 anni il lieto evento: nasce un Giaguaro nero, il bellissimo omaggio a Osimhen 

Al raro cucciolo di Giaguaro nato in cattività è stato affidato il nome del neo-campione d’Italia, Victor. L’omaggio all’elegante e agile punta del Napoli, particolarmente nota in campo, anche dai suoi avversati, per il suo indossare – nelle occasioni più importanti – una fascia nera sul volto, e a mò di maschera, sarebbe infine riuscito a convincere anche molti tifosi di altre squadre. La scelta, dunque, di dare all’unico esemplare di Giaguaro nero nella penisola il nome del calciatore ha generato un plauso in tutti i visitatori che – in quel momento – si trovavano all’interno del bioparco di Fuorigrotta.

napoli cucciolo felino dedica
Il cucciolo di Giaguaro (Facebook Lo Zoo di Napoli – Amoreaquattrozampe.it)

Il piccolo Victor avrebbe ereditato tali preziose caratteristiche fisiche in virtù di un vero e proprio scherzo del destino. Una mutazione genetica di Ananga, la mamma giaguaro di Victor, avrebbe condizionato quelli che sono – ad oggi – i tratti distintivi del cucciolo. Il quale ora godrebbe dell’ammirazione assoluta di una folla di visitatori che esalta quotidianamente la sua presenza scenica. Al fianco di Victor e di mamma Ananga vi è anche il papà del piccolo giaguaro nero, un esemplare maculato. Il cui nome Ares non può fare a meno di ricordare ai più appassionati il dio greco della guerra.

Essere comparati alla bellezza di uno degli esemplari più solitari al mondo e, al contempo, i più eleganti, pare sia stato vissuto come un vero onore da parte del calciatore ventiquattrenne. “La nascita di un cucciolo è sempre qualcosa di meraviglioso“, si legge – nel mentre – in didascalia al filmato condiviso sulla pagina ufficiale dello zoo.

napoli zoo unico esemplare
Il piccolo giaguaro (Facebook Lo Zoo di Napoli – Amoreaquattrozampe.it)

Quello dal manto nero è una raro esemplare di Giaguaro e – similmente ad altre specie, ricordano i funzionari dello zoo agli utenti interessati, è ampiamente nota come “NT“, ossia: “prossima alla minaccia”. La sopravvivenza di questa tipologia di giaguaro è da qualche tempo a rischio, per tal ragione la nuova nascita di Victor avrebbe riempito il cuore degli animalisti di speranza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SSC Napoli (@officialsscnapoli)

La notizia è stata colta dai fan dell’attaccante di origini nigeriane nel migliore dei modi. Per loro sarà difatti impossibile dimenticare il suo segno distintivo in campo. “La maschera come simbolo, i goal come superpotere“, lo stesso calciatore aveva definito così – in didascalia a un post sul suo profilo Instagram, condiviso per festeggiare il goal dell’anno – il suo modo di stare in campo. Questo dettaglio avrebbe ispirato sicuramente coloro che hanno battezzato il maestoso esemplare di Giaguaro, il 20 luglio scorso.

Impostazioni privacy