Home News Non può partire insieme a lui: non ci pensa su un attimo...

Non può partire insieme a lui: non ci pensa su un attimo e l’abbandona in aeroporto

Avendo compreso di non poter partire insieme a lui un uomo decide di proseguire il suo viaggio da solo e l’abbandona in aeroporto.

partire insieme abbandona aeroporto
Aereo in partenza (Facebook KTPA Spotter11 Steven – Amoreaquattrozampe.it)

Un episodio alquanto spiacevole, ma fortuitamente provvisto di un sorprendente finale, si è verificato in un aeroporto di San Francisco, negli Stati Uniti, lo scorso 15 dicembre. Un uomo ha deciso, su due piedi, di disfarsi del suo cucciolo dopo aver riscontrato dei problemi inattesi durante lo svolgersi delle consuete procedure d’imbarco previste per accedere ai voli internazionali.

Non può partire insieme a lui: non ci pensa su un attimo e l’abbandona in aeroporto

partire insieme abbandona aeroporto
Polaris con la sua nuova famiglia (Facebook News 4 San Antonio – Amoreaquattrozampe.it)

Il suo quattro zampe, di nome Solaris, non sarebbe stato ritenuto idoneo al viaggio stabilito: durante i controlli effettuati all’imbarco, e il suo padrone ha deciso di partire senza di lui lasciandolo da solo a se stesso al terminal dell’aeroporto statunitense.

Potrebbe interessarti anche >>> Cambia casa e trova un metodo per trasportare cane e cuccioli 

Ad accorgersi del pelosetto abbandonato, un cane di media taglia dal pelo nero e dal dolcissimo sguardo, uno dei piloti della compagnia aerea con cui il quattro zampe avrebbe dovuto decollare, tempo addietro, assieme al suo padrone ormai lontano.

Il pilota in questione, commosso dalle dinamiche dell’accaduto, ha deciso di prendersi momentaneamente cura del cagnolino servendosi dalla nobile collaborazione innescata, in primis, dalla stessa compagnia aerea di United Airlines e – in seguito – da un’importante associazione animalista impegnatasi a donare un futuro migliore al quattro zampe.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Così Solaris, grazie alla SPCA (Society for the Prevention of Cruelty to Animals) e anche in seguito alla richiesta di provvisoria adozione del pilota, è riuscito a effettuare regolarmente i controlli necessari per ottenere un ufficiale permesso che gli garantisse il diritto di accesso agli USA. Dopo un breve periodo di quarantena, stabilito per il pelosetto al termine dei controlli, il più grande desiderio inespresso di Solaris è stato esaudito.

Potrebbe interessarti anche >>> Dopo il rimprovero si blocca davanti al ventilatore: il VIDEO del cane è virale 

Il pelosetto è stato accolto in una nuova famiglia, rivelatasi poi essere la medesima del Capitano alla guida della compagnia che aveva favorito, nei giorni precedenti, il suo ingresso negli Usa: la United Airlines. Lo scorso 26 dicembre il profilo Facebook di un canale di notizie locale ha pubblicato un armonico scatto fotografico cui Solaris festeggia – vestendo abiti natalizi – il suo primo giorno assieme ai membri della sua altrettanto gioiosa famiglia adottiva. Quel lunedì di festa un piccolo party, a suon di carezze e palloncini, è stato organizzato in suo nome.