Home News Una raccolta fondi per cibo e cure dedicate agli animali

Una raccolta fondi per cibo e cure dedicate agli animali

Una raccolta fondi per cibo e cure dedicate agli animali. L’iniziativa altruista promossa dal Comune di Parma e dalla Fondazione Onlus

Cane alle prese con il cibo (Foto Pixabay)
Cane alle prese con il cibo (Foto Pixabay)

I frequenti aumenti che stanno coinvolgendo vari settori, stanno mettendo in seria difficoltà, la vita di molti italiani. Ciò coinvolge anche molti proprietari di animali che si ritrovano in difficoltà per quanto concerne il sostegno del pagamento delle cure e del cibo per i cani. A tale proposito, Il Comune di Parma insieme alla fondazione Onlus hanno avviato una raccolta fondi per offrire supporto ai proprietari di cani che non possono permettersi di sostenere costi economici così elevati. Ecco nel dettaglio di cosa si tratta.

Potrebbe interessarti anche: I tubi installati in città per dare acqua e cibo ai cani randagi

Una raccolta fondi per cibo e cure dedicate agli animali, l’iniziativa da Parma 

Cane che mangia (Foto pixabay)
Cane che mangia (Foto pixabay)

L’iniziativa si basa su un sistema di sviluppo molto semplice. Chiunque fosse a conoscenza di famiglie che si trovano in scarse condizioni economiche utili a garantire il benessere dei loro adorati animali può aderire all’appello, disponibile al seguente link e sostenere tale richiesta. Così, l’ente che si occupa di ciò, sulla base delle segnalazioni che riceve, si occupa di fornire cure e sostegni economici alle famiglie dei pelosetti che non possono affrontare tutto questo. L’idea non nasce solo da motivi finanziari ma trae origine anche da quelli affettivi. Gli animali sono diventati parte integrante della famiglia quindi ciascun padrone deve potergli garantire il corretto sostentamento che meritano di ricevere. Purtroppo, le difficoltà verso le quali essi vanno incontro, costringono molti ad abbandonare i loro amici pelosetti, prendendo una decisione che gli spezza il cuore e che non dovrebbero mai fare. In tal modo, i cani saranno destinati ad un’altra famiglia, interrompendo quel legame indissolubile che si è venuto a creare con la sua famiglia.

Potrebbe interessarti anche: Venditore ambulante regala il cibo ai cani affamati (VIDEO)

Una scelta che condiziona anche il loro umore, rendendoli tristi senza i loro rispettivi padroni. E’ fondamentale al riguardo, l’appello lanciato dall’assessore comunale Nicoletta Pauci: “Per queste persone il cane o il gatto rappresenta un baluardo di normalità e di affetto che riempie le giornate. Aiutiamoli, basta davvero poco.” L’idea è stata costruita avvalendosi di uno slogan semplice ma efficace: “Aiuta anche tu gli animali delle famiglie in difficoltà.” Parole concise dalle quali trapela la grande importanza dei piccoli gesti. per aiutarli infatti,basta solo un euro un gesto indispensabile per – “contrastare il fenomeno dell’abbandono e della rinuncia di proprietà“- ha aggiunto Pauci. Purtroppo tale fato ricorda le percentuali sconfortanti degli animali che vengono lasciati soli al loro destino ogni anno. La media si aggira attorno agli 80mila gatti e ai 50mila cani, abbandonati di frequente soprattutto durante il periodo estivo. Inoltre, tra di essi, l’80 % rischia di morire per incidenti o maltrattamenti.

La nostra speranza è che quante più persone possibili possano aderire al progetto e rendersi protagoniste di un gesto che fa bene al cuore.