Home News Rapito a sole 10 settimane a un evento, famiglia disperata lo sta...

Rapito a sole 10 settimane a un evento, famiglia disperata lo sta cercando ovunque

Aveva solo 10 settimane quando è stato rapito durante un evento mondano, la sua famiglia è disperata e continua a cercarlo ovunque.

rapito settimane famiglia disperata
Fila di persone in attesa (Pixabay – aykapog)

Non nasconde al vasto pubblico internazionale la sua disperazione una famiglia di origini statunitensi a cui è stato sottratto il sua piccolo. A cinque giorni dalla pubblicazione, diramatasi anche sui social network, per dar voce al terribile accaduto – e. con annesse segnalazioni e descrizioni – le vittime del rapimento dimostrano, nonostante il dolore per l’assenza del piccolo, di non avere alcuna intenzione di arrestare le ricerche.

Gremlin rapito a sole 10 settimane a un evento, famiglia disperata per il cane lo sta cercando ovunque

rapito settimane famiglia disperata
Segnalazione del cagnolino rapito (Facebook – Anna Rickard Stanford)

A spiegare le dinamiche dell’accaduto è la padroncina dell’esemplare rubato durante un evento mondano. Al quale la sua famiglia, che si trovava in sua compagnia, aveva scelto di partecipare nella seconda settimana del mese. L’annuncio è stato diramato dalla donna attraverso il suo profilo Facebook lo scorso 12 novembre.

Potrebbe interessarti anche >>> Da randagia a eroina: la nuova vita di Clementine, il cane pompiere 

Gremlin è un Bulldog francese dal pelo “nero e soffice” e dai dolcissimi occhi marroni. Il quattro zampe è stato rapito durante la partecipazione della famiglia all’annuale festival del “Gwinnett Country Fairground”, svoltosi durante il passato weekend nella contea di Gwinnett Country, in Georgia.

Durante un’ultima intervista televisiva la donna ha affermato che, in quel momento, il suo figlio sedicenne stava badando al cagnolino, finché alcuni uomini si sono avvicinati a lui per distrarlo e invitarlo a giocare un partita insieme, assicurandogli che nel frattempo lo avrebbero volentieri sostituito nel compito di accudire il cucciolo. È stato in quel momento, della giornata di sabato, che si sono definitivamente perse le tracce di Gremlin. Quando la partita si è conclusa l’adolescente non ha più trovato né il suo cane né gli uomini che si erano offerti di tenerlo, denunciando subito l’accaduto ma senza risultati.

La famiglia ha scelto però di non abbandonare la speranza di poter ritrovare il loro cucciolo, nel mentre le indagini proseguono grazie all’intervento dello sceriffo di Grinnett. La padroncina ha stabilito una ricompensa per chiunque riesca a rintracciarlo e a riportarlo a casa. La donna infine, invitando i suoi vicini a sorvegliare i loro cuccioli in virtù di un pericolo ormai evidente nella zona, segnala al contempo la presenza del microchip sull’esemplare, in modo tale da poter eventualmente facilitare l’operazione di recupero da parte di terzi. Qualora degli sconosciuti dovessero accidentalmente entrare in contatto con il pelosetto scomparso.

Potrebbe interessarti anche >>> Il primo giorno di lavoro è un successo: cane da supporto in adozione 

In attesa di notizie che possano fornire utili informazioni su dove possa trovarsi attualmente l’esemplare rapito, o altre testimonianze sull’identità dei responsabili di un gesto tanto vile, gli amici e conoscenti della coppia si stringe in un appello di attiva solidarietà. Uno fra loro scrive pertanto, in conclusione, spronandoli a non desistere. “Siamo dispiaciuti di apprendere quanto vi è successo“, si legge tra i numerosi commenti di risposta al loro ultimo post, “non arrendetevi mai, lo riavrete indietro!“.