Roma: nella proprietà droga e cani maltrattati (FOTO)

Foto dell'autore

By Francesca DM

News

Roma: dopo un’attenta operazione di controllo la Polizia è riuscita ad entrare nella proprietà e ha trovato droga e cani maltrattati

Perquisizione proprietà abusiva Roma (Screen Facebook)
Perquisizione proprietà abusiva Roma (Screen Facebook)

Gli animali, non nascono aggressivi. Proprio come le persone, mano a mano che crescono forgiano il loro carattere. Così, se il cucciolo cresce in un ambiente sano, dove è amato e coccolato, sarà quasi impossibile che diventi un animale aggressivo.

Al contrario, se nella sua vita conosce solo, fame, sete, abbandono e violenza, sarà l’unico modo di rapportarsi che consocerà, e di conseguenza sarà parte integrante del suo carattere l’essere aggressivo.

Non sempre, ma per la maggior parte dei casi, non è colpa loro, ma di chi li cresce. Se prendiamo con noi ad esempio un cane con lo scopo che sarà da guardia per la nostra casa, probabilmente quel quattro zampe sarà sospettoso e indisposto verso gli estranei. Gli è stato insegnato questo, e farà di tutto per proteggere la sua famiglia. Così è stato cresciuto!

Al contrario se con noi abbiamo un pelosetto, che gioca con i nostri bimbi e vive in casa con noi, il suo atteggiamento verso gli estranei sarà sicuramente più fiducioso. Sta tutto in quello che l’uomo gli insegna.

Ed è proprio per questi motivi che i cani che sono stati aizzati contro la Polizia di Stato, al loro arrivo nella proprietà, sono stati si aggressivi, ma certamente non per loro scelta. Chi li teneva, non si prendeva cura di loro e i cani conoscevano un solo modo per approcciarsi agli estranei.

Con l’aiuto del personale specializzato veterinario, in qualche ora, gli agenti sono riusciti ad entrare e all’interno della proprietà abusiva, nascosta tra la vegetazione è stata ritrovata una grande quantità di droga.

Potrebbe interessarti anche: Irruzione in casa: arrestato per crudeltà sugli animali e spaccio (VIDEO)

Roma: all’interno della proprietà abusiva vengono trovati cani maltrattati e droga

Cuccioli trovati nella proprietà perquisita dalla Polizia (Screen Facebook)
Cuccioli trovati nella proprietà perquisita dalla Polizia (Screen Facebook)

Sempre attivi i controlli sul territorio per sventare lo spaccio di droga. Grazie alle operazioni della Polizia di Stato, è stato possibile individuare in una zona di Roma, precisamente in via dell’Arco di Travertino, una proprietà abusiva ben nascosta dalla fitta vegetazione.

All’interno della proprietà una grande serra di Marijuana e probabilmente il casolare accanto, era il luogo dove avvenivano gli scambi per la vendita della sostanza. Dopo attente verifiche e vari accertamenti, la polizia che teneva sotto controllo la proprietà, all’arrivo di un cittadino romeno, ha deciso di palesare la propria presenza.

Ma l’uomo appena visto la Polizia, ha deciso di barricarsi nella proprietà e aizzare contro gli agenti 3 cani di grande taglia. Con l’aiuto di veterinari specializzati, si è riuscito a sedare gli animali ed entrare.

La perquisizione dell’abitazione ha mostrato una serra di Marijuana con 30 piante e altre 100 messe ad essiccare. Inoltre è stato trovato tutto l’occorrente per il confezionamento della pianta per la vendita.

Nella proprietà sono stati trovati 5 cuccioli imprigionati in una minuscola stanza sporca, senza acqua o cibo. Anche i cani che sono stati aggressivi con i poliziotti, è stato appurato vivessero in pessime condizioni, tra sporcizia e assenza di cibo e acqua.

I 3 cani di grande taglia e i 5 cuccioli sono stati affidati all’ASL che li ha consegnati alle cure di un canile, dove si è scoperto che fossero denutriti e privi di microchip. Dopo vari controlli e le cure necessarie, inizierà per loro la fase dell’adozione.

Il peso totale della droga ritrovata è stato stimato a 13.5 kg. L’uomo romeno scappato, risulta ancora fuggitivo, ma la Polizia mentre procede con le operazioni di ricerca, convinta che non fosse lui il capo, ha continuato a sorvegliare la struttura. Il 14 ottobre, è stato individuato un uomo che avendo le chiavi, ha aperto il lucchetto che teneva chiuso il cancello della proprietà.

E’ stato arrestato e identificato come un 53enne italiano. Perquisita anche l’abitazione principale del sospettato sono state trovate altre 6 piante e 1 etto sempre di Marijuana pronta per essere venduta.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M

Gestione cookie