Home News Romina, la storia di una gattina diventata la mascotte del paese

Romina, la storia di una gattina diventata la mascotte del paese

La gattina Romina è la mascotte del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Poggibonsi: la sua storia è unica.

micina romina racconto star
Romina la gattina (Facebook – Questura di Siena)

A Poggibonsi è ormai la star, una mascotte per gli abitanti e in particolare per i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza che ogni mattina ricevono la sua visita da due anni. Il suo nome è Romina ed è una gattina meravigliosa dal manto tricolore la cui storia fa riflettere ed  è inusuale. A parlarne è stata proprio la Polizia che qualche tempo fa ha pubblicato un video sui social diventato poi virale. Scopriamo insieme tutti i dettagli e cosa si nasconde dietro al micio.

La gattina Romina, la mascotte della Polizia: quando e come tutto è iniziato

gattina romina mascotte storia
La gattina Romina (Fcaebook – Questura di Siena)

E’ diventata la mascotte del paese e i poliziotti non vedono l’ora che arrivi fuori alla porta della Commissariato per darle da mangiare e coccolarla anche solo per qualche istante. Romina la gattina ha fatto innamorare tutti con la sua bellezza esteriore e interiore. Per non parlare della sua storia che ha fatto riflettere e ha reso tutti più buoni.

Ti potrebbe interessare anche>>>Il gattino Milka nasce con un difetto insolito – VIDEO

La gattina era stata gettata nell’immondizia per poi essere trovata abbandonata in una delle strade del comune da una donna che sentendo un lamento, si è avvicinata al secchione ed ha trovato la micia piccola e indifesa, ma con tanto amore da donare. Così non ha esitato ed ha deciso di prendersene cura e adottarla.

Ti potrebbe interessare anche>>>Predatori del gatto: le specie animali pericolose per l’incolumità del micio

Il loro è un rapporto unico basato su un amore incondizionato, ma nonostante questo, Romina non perde occasione di andare a trovare i suoi amici poliziotti a cui si è affezionata e non può più farne a meno. Esce la mattina, fa la sua passeggiata quotidiana, passa del tempo al Commissariato e poi torna a casa dalla sua padrona. All’inizio, però, la donna non sapeva dove andasse ogni giorno la sua micia fino a quando ha scoperto il mistero. Gli agenti di polizia sono diventati la sua seconda famiglia da cui viene tanto coccolata.