Home News Royal Family, la svolta epocale di Re Carlo III: non sarà ammesso...

Royal Family, la svolta epocale di Re Carlo III: non sarà ammesso a corte mai più

Notizie di grande rilievo arrivano da corte, precisamente da quella di Re Carlo III il quale ha deciso di non ammettere più questo a tavola: la svolta.

re carlo scelta a tavolta
Re Carlo III (Facebook – Notizie.it)

Nel Regno Unito ne era già vietata la produzione, tuttavia il consumo non ne è escluso. Attraverso una lettera arrivata direttamente da Buckingham Palace agli animalisti, arriva la conferma di un’importante svolta. Re Carlo III è da sempre contrario a questo alimento e da sempre è sostenitore di un allevamento sostenibile che non vada ad intaccare il benessere degli animali. L’alimento al centro della vicenda è il foie gras.

La svolta indetta da Re Carlo III: niente più foie gras a tavola

carlo vieta il foie gras
Re Carlo e Camilla (Facebook – Leggo)

Re Carlo III è da sempre un oppositore del foie gras, ricavato dal fegato di anatra o di oca, pratica che secondo gli animalisti è crudele. La Royal Family ha dato una svolta in questo ambito, scrivendo una lettera ufficiale al gruppo di attivisti Peta, dove afferma che il foie gras non viene acquistato o servito nelle residenze reali. Questo a sostegno delle numerose proteste per l’alimentazione forzata utilizzata per produrre questo alimento.

Ti potrebbe interessare anche >>> Chihuahua ha bisogno di un’operazione: vende l’auto per riuscire a pagarla

Quando era Principe del Galles, Re Carlo III era stato uno sostenitore per elevare gli standard di benessere negli allevamenti e per oltre un decennio aveva bloccato l’uso del foie gras nelle sue proprietà, fatto determinante per un divieto più ampio nelle residenze reali. Ora, in qualità di Re, ha riaffermato la sua opposizione, e il lussuoso alimento non sarà più presente nel menù in tutto il palazzo e in tutte le residenze reali, tra cui Balmoral, Sandringham, il Castello di Windsor e il Castello di Hillsborough.

Ti potrebbe interessare anche >>> Dal muro arriva uno strano rumore: lo bucano e scoprono di cosa si tratta

Il gruppo Peta sta inoltre portando avanti un’altra campagna animalista: utilizzare pellicce finte al posto di quelle di ermellino per le vesti dell’incoronazione del re il prossimo maggio. Non è detto che il Re risponda in modo favorevole anche a questa richiesta, tuttavia per lui il foie gras era già motivo di interesse. Il vanto della cucina francese è da tempo sotto accusa da parte del mondo inglese a causa delle condizioni di allevamento e anche se in Gran Bretagna non ne è vietato il consumo ancora, almeno ne è vietata la produzione.