Home News Salva la donna aggredita dall’ex: cucciolo Amstaff mette in fuga l’uomo

Salva la donna aggredita dall’ex: cucciolo Amstaff mette in fuga l’uomo

Aggredita dall’ex compagno la situazione sarebbe precipitata se il cucciolo Amstaff della sua amica, non l’avesse protetta

Cucciolo in strada (Pixabay)
Cucciolo in strada (Pixabay)

Gli animali sono ottimi amici e fedeli compagni di vita. Soprattutto però, sono coraggiosi e non si tirano mai indietro se le persone a cui tengono sono in pericolo. Non gli importa di mettere a rischio la propria incolumità, loro li difenderanno sempre.

Proprio come è capitato ad una donna aggredita dal proprio ex compagno domenica a Rimini, fondamentale l’intervento del cucciolo Amstaff. La donna era in compagnia di una sua amica, mamma umana del quattro zampe, che non appena ha capito le intenzioni minacciose dell’aggressore ha difeso la donna mettendo in fuga l’uomo.

Potrebbe interessarti anche: Urlava dal dolore e dalla paura: cucciolo era in trappola (VIDEO)

Donna aggredita dall’ex viene salvata dall’intervento del cucciolo Amstaff

Cucciolo (Pixabay)
Cucciolo (Pixabay)

Si potrebbe definire provvidenziale l’intervento del cucciolo di Amstaff che ha salvato la donna aggredita dall’ex compagno. E’ accaduto a Rimini, precisamente nel piazzale davanti la stazione.

La donna si trovava lì con una sua amica, mamma umana del quattro zampe. Sembrerebbe che l’uomo sia arrivato e abbia infierito con calci e pugni sull’ex compagna, estraendo poi un taglierino, puntandolo contro il viso della sua vittima.

Potrebbe interessarti anche: L’orrore e l’amore in una foto: il cane resta vicino al corpo (FOTO)

Ad intervenire per fermare la violenza, il cucciolo Amstaff dell’amica della donna. Il pelosetto ha prima abbaiato per avvisare l’uomo di smetterla, ma quando questo non ha capito l’avvertimento, lo ha morso mettendolo in fuga.

All’arrivo della Polizia, la donna era ferita e il cane al guinzaglio della sua orgogliosa mamma umana. La donna, stanca della situazione ha raccontato ai poliziotti i 7 mesi di violenze psicologiche e fisiche che aveva subito, ammettendo di non aver mai denunciato nulla per paura.

Potrebbe interessarti anche: 5 ore davanti il canile chiuso: tutto per adottare il cucciolo (VIDEO)

Portata in ospedale è stata medicata e dimessa con una prognosi di 25 giorni. Le autorità hanno iniziato le ricerche per rintracciare l’aggressore, che una volta trovato è stato condotto in carcere. Una terribile storia, che non è finita nel peggiore dei modi, grazie all’intervento di un angelo a quattro zampe che non ha permesso che altro male fosse fatto.