Home News Web unito per salvare il cane dal suo proprietario, le firme sono...

Web unito per salvare il cane dal suo proprietario, le firme sono già 70.000

In Francia il web si è unito per salvare un cane dal suo proprietario, la petizione è riuscita a raggiungere già 70.000 firme.

petizione per salvare cane
Gaspard (Facebook)

Quando l’unione fa la forza, i risultati sono innegabili soprattutto quando al centro della vicenda c’è un nostro amico a quattro zampe! L’associazione francese Brigade Animale Bénévole, in questo caso, ha creato una petizione per salvare un cane che veniva maltratto dal suo proprietario. Lo share raggiunto dalla petizione è incredibile perché in pochissimi giorni ha già raccolto ben 66.000 firme.

Cane abusato, la petizione per non restituirlo al proprietario

associazione francese contro il sistema
Motto associazione Brigade Animale Bénévole (Facebook)

L’associazione francese Brigade Animale Bénévole da quando è nata, si occupa delle segnalazioni di maltrattamenti di animali e copre tutto il territorio della Franca. Tutto è nato quando nell’ottobre del 2021, delle persone hanno denunciato il loro vicino di casa per il maltrattamento di due cani, precisamente due American Staffordshire Terrier: Ninska e Gaspard.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cucciolo di cane viene rapito, i proprietari chiedono aiuto ai social – VIDEO

A questo punto l’associazione si è mobilitata ed è riuscita a raccogliere ben cinque testimonianze contro l’uomo in questione. È venuta pure in possesso di varie registrazioni dove si sentono i cani che vengono picchiati. Solo recentemente, il 23 febbraio scorso, Ninska e Gaspard sono stati sottratti dalle grinfie del loro proprietario e adesso si trovano presso il centro francese. Il proprietario, analizzata la situazione, ha deciso di rinunciare a Ninska ma rivuole a tutti i costi Gaspard. Si è rivolto anche alla polizia, la quale ha chiesto all’associazione di restituire il cane al legittimo proprietario. Ma la Brigade Animale Bénévole non vuole scendere a patti.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cane aspetta la bambina e le porta lo zaino – VIDEO

Il 26 febbraio, quindi, l’associazione ha creato una petizione per non far restituire Gaspard al suo proprietario e salvarlo. In sole 24 ore hanno firmato 2.500 persone e ad oggi il numero è salito a ben 74.000! Il web si è quindi pronunciato e si spera che Gaspard resti al sicuro e non sia costretto a ritornare dal suo proprietario.

Se anche tu vuoi firmare la petizione in favore di Gaspard clicca qui.