Home News Sanificazione delle strade: potrebbe essere dannosa per gli animali?

Sanificazione delle strade: potrebbe essere dannosa per gli animali?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37
CONDIVIDI

Attualmente in moltissimi città Italiane dei mezzi adibiti alla sanificazione delle strade stanno passando per disinfettare, e far si che si tenti di rallentare la diffusione del covid-19. Ma questa operato potrebbe essere dannosa per gli animali?

Sanificazione strada
Procedura che molti comuni stanno mettendo in atto per cercare in ogni modo di sanificare le zone per diminuire i contagi

Una procedura che molti comuni stanno mettendo in atto per cercare in ogni modo di sanificare le zone potrebbe però danneggiare la salute degli animali . In molti infatti  si stanno chiedendo quali prodotti vengono utilizzati e soprattutto se  i prodotti utilizzati per purificare le strade siano tossici per gli animali.

La sanificazione delle strade

sanificazione strade
Procedura che molti comuni stanno mettendo in atto per cercare in ogni modo di sanificare le zone per diminuire i contagi

In molti ritengono che questa procedura sia inutile e dannosa per l’ambiente, per l’essere umano e soprattutto per gli animali, infatti in alcuni  comuni si sta usando l’ ipoclorito di sodio mischiato all’acqua, che se bene sia teoricamente ottimo per distruggere il virus sulle superfici, potrebbe essere dannoso se riversato nelle falde acquifere.

In molti infatti per prevenire i problemi che potrebbero manifestarsi in merito a questa sanificazione, stanno infatti evitando di portare i propri cani e i propri animali domestici  a spasso per non incorrere in problemi di salute.

Molte persone  infatti vogliono accertarsi che non vi sia alcun rischio per la salute degli animali, sia che si tratti di domestici che si tratti di randagi o di colonie feline nei quartieri. Secondo il sito Lav a Roma per questa procedura viene utilizzato un composto classificato come “non pericoloso”  che è quello che solitamente viene utilizzato per disinfettare i cassonetti dei rifiuti.

Con questo composto che contiene neanche l’1%  di olio essenziale di abete il pericolo sarebbe solo per gli organismi acquatici, e solo se venissero irrorate delle grosse quantità di disinfettante.

Il Ministro dell’Ambiente per rassicurare i cittadini  il 18 marzo ha diffuso delle linee guida per far si che vengano utilizzate solo sostanze non tossiche per ridurre il pericolo per gli animali e i danni all’ambiente.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>