Home News Senzatetto cieco in ospedale: il suo cucciolo gli resta accanto (VIDEO)

Senzatetto cieco in ospedale: il suo cucciolo gli resta accanto (VIDEO)

Ha commosso tutti l’attaccamento del cucciolo che resta accanto al suo papà umano, un senzatetto cieco ricoverato dopo un incidente stradale

Lucimara insieme al suo papà umano (Screen video)
Lucimara insieme al suo papà umano (Screen video)

L’amore che gli animali provano per i loro genitori umani è puro e senza limiti. Nessun ostacolo gli impedirà di restare accanto alle persone che per loro, sono le più importanti.
La loro lealtà è incredibile e il loro attaccamento tocca il cuore di chiunque è testimone delle loro dimostrazioni. Una storia toccante che ha incantato in molti quella del cane Lucimara.

Il suo papà umano, un senzatetto cieco, a seguito di un incidente stradale è stato ricoverato in ospedale e il cucciolo gli resta accanto, non abbandonando il luogo dove si stavano prendendo cura del suo genitore.

Fuori la porta del pronto soccorso abbaiava e cercava l’odore dell’uomo. Il personale commosso dalla sua insistenza e il suo musetto triste, ha trovato il modo per farlo entrare, potendo così stare vicino alla persona più importante per lui.

Potrebbe interessarti anche: Cucciolo non abbandona il suo papà umano dopo l’incidente (VIDEO)

Il cucciolo resta accanto al suo papà umano, un senzatetto cieco ricoverato in ospedale

Lucimara incontra il suo papà umano (Screen video)
Lucimara incontra il suo papà umano (Screen video)

L’amore degli amici animali è infinito e lo dimostrano in molti modi differenti. Lucimara, un pelosetto che vive con il genitore umano in strada a San Paolo, lo ha mostrato non muovendosi dalla porta di accesso del pronto soccorso.

Il suo papà umano, un senzatetto cieco, a seguito di un incidente stradale nel quale era stato investito, è stato trasportato d’urgenza in ospedale con dolore toracico e trauma cranico.

All’esterno della struttura il quattro zampe abbaiava e cercava disperatamente l’odore della persona più importante per lui al mondo. Gli operatori toccati dalla sua tenacia e colpiti dai suoi occhi tristi, gli hanno sistemato una coperta e una ciotola con del cibo. Questo però non è sembrato calmarlo, o per lo meno, non aveva affetto fin quando gli è stata portato un indumento dell’uomo ipovedente.

Il pelosetto si è accucciato, ma la sua infinita tristezza non sembrava volerlo abbandonare. I dipendenti dell’ospedale, accertandosi prima che non avrebbe disturbato nessuno e che non si potesse trovare circondato da troppa gente per non agitarlo, gli hanno messo un braccialetto al collo, di quelli che vengono utilizzati per identificare i visitatori, ed è stato portato dal suo papà umano.

Dato le condizioni di salute dell’uomo, il cane è stato fatto passare perché visto come un cane da supporto.

L’incontro ha commosso i presenti certi di aver fatto la cosa giusta. “Dopo che il suo tutore è stato ricoverato al pronto soccorso dell’Ospedale Centrale” scrivono sulla pagina Instagram dell’ospedale Santa Casa de São Pauloil cucciolo Lucimara stava aspettando disperatamente sulla porta del pronto soccorso per ritrovarlo“.

Ci tengono anche a far sapere che “Uno dei pilastri che guidano il lavoro di Santa Casa de São Paulo è l’umanizzazione nel servizio” e aggiungono “rafforza la qualità delle cure e trasforma la vita“.

Il cucciolo resta accanto al suo papà umano, senza lasciarlo mai, dimostrando quanto il senzatetto cieco sia importante per lui, amore ricambiato dall’uomo che in lui ha un fedele compagno di vita, nonostante le difficoltà.