Home News Senzatetto fa di tutto per tornare a vivere con il suo cane

Senzatetto fa di tutto per tornare a vivere con il suo cane

CONDIVIDI

La vita riserva degli ostacoli spesso difficili da superare eppure, c’è una forza alla quale l’uomo non può sottrarsi e per questo può solo che continuare ad andare avanti. In ogni momento, gli animali domestici ci ricordano quanto l’amore si celi dietro un semplice sguardo. Lo sa molto bene un uomo di nome Julian che vive a Detroit negli Stati Uniti. Dopo aver perso il figlio, Julian si è lasciato andare fino a perdere il lavoro e la casa. Un uomo che non trovava più senso alla vita e che grazie ad un cucciolo è tornato di nuovo ad amare la vita.

Max era l’unica creatura per la quale ogni giorno Julian si aggrappava alla vita. Dopo aver perso tutto, Julian si è trovato a dover sopravvivere per la strada. Ma nonostante siano passati sei mesi, quest’uomo non ha mai perso la sua dignità grazie al suo amato Max al quale non ha mai fatto mancare nulla. Julian era grato a Max che aveva preso quando era solo un cucciolo, dopo la morte del figlio. Jullian ha così preferito dormire per strada, rifiutando di andare a dormire in delle strutture di accoglienza che non accettavano i cani.

Un’associazione di Detroit, la 313 K9 & KITTY Rescue è venuta a conoscenza della situazione di Julian e ha deciso di aiutarlo, accogliendo Max in un rifugio, in attesa che Julian trovi un lavoro e una nuova casa. Inizialmente il senzatetto non era interessato e non voleva separarsi da Max. Ma in un secondo tempo ha accettato in quanto sapeva che era l’unica soluzione per poter cambiare le cose in meglio anche per Max.

non importa che tu sia ricco o povero, loro sentono chi sei

Da quel giorno, Julian ha moltiplicato i colloqui di lavoro, essendo sempre più determinato a tornare in carreggiata per poter tornare a vivere con il suo piccolo compagno peloso. Tra un colloquio ed un altro, Julian è anche andato a trovare Max al rifugio dove lo ha visto in buone condizioni e felice. Max è saltato tra le braccia del suo padrone dal quale non voleva più separarsi un istante. Una piccola speranza nella sia vita, un motore che ogni giorno lo spinge ad alzarsi per trovare un lavoro.
L’associazione ha anche lanciato un appello per Max e Julian chiedendo un sostegno per il dolce Max e il suo padrone.
Forse, grazie alla rete, queste due anime gemelle potranno trovare un benefattore pronto ad aiutarle entrambi?

C.D.