Home News Serpenti alla scuola materna, la preside: “sono innocui lasciamoli giocare con i...

Serpenti alla scuola materna, la preside: “sono innocui lasciamoli giocare con i bambini”

CONDIVIDI

Questa notizia, che definire folle ci pare un eufemismo, arriva direttamente da una scuola materna di Torino. La preside di una scuola materna, nella quale sono state trovati più volte tracce di serpenti (dalla pelle lasciata dall’animale durante una delle sue mutazioni ai filmati girati da alcune mamme) ha lasciato sbigottiti genitori, e non solo, con le sue dichiarazioni. Quando è stata interpellata dai genitori che avevano notato tracce di questi animali ha risposto loro: “Vediamo di fare chiarezza, puntualizza la direttrice, dopo aver sentito gli uffici dell’assessorato all’istruzione. Questi animali non sono velenosi. Ci siamo rivolti a un esperto per avere conferma del fatto che si tratta di bisce. Dunque, del tutto innocue”

Alcune mamme si sono presentate nell’ufficio della preside dopo che nei giorni scorsi uno dei rettili, dopo essersi arrampicato su un albero, è caduto passando a pochi centimetri dal viso di una bimba di 5 anni, spaventandola terribilmente. Aggiungono alcuni genitori: “Due settimane fa abbiamo scoperto nel giardino la pelle di un serpente di due metri dopo la muta” altre mamme hanno visto con i loro occhi alcuni esemplari strisciare indisturbati tra i fili d’erba del giardino. “Qualcuno ha perso il lume della ragione. Bambini di 4-5 anni non possono stare a contatto con dei serpenti. C’è di mezzo la loro sicurezza. E la loro salute” ha dichiarato uno dei genitori dei bimbi. La situazione è in costante aggiornamento, ma la preside sembra non volerne sentire, e incalzata ha rincarato la dose: “Disinfestare? Perché dovrei? Non fanno male a nessuno. Anzi. Sto pensando di inserire i rettili nel «Programma didattico» di quest’anno. La loro presenza ci permetterà di far conoscere meglio la natura ai bambini. L’anno scorso li abbiamo coinvolti in attività didattiche con le lumache. Quest’anno lo faremo con le bisce. Proprio per questo motivo la pelle del serpente trovata in giardino è stata messa da parte, vogliamo farla studiare ai bambini”. L’eco di questa notizia gira impazza ormai sui social, e la situazione è arrivata addirittura all’orecchio della politica, che per bocca dell’amministrazione cittadina, nel nome di Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega Nord, promette di andare a fondo alla vicenda: “Di questa situazione ne parlerò in Consiglio Comunale. La sindaca deve intervenire subito: ciò che sta accadendo in questo asilo è intollerabile”.