Home News Stava per annegare: canguro in pericolo, poliziotto si lancia in mare per...

Stava per annegare: canguro in pericolo, poliziotto si lancia in mare per salvarlo

CONDIVIDI
soccorso animali
Canguro in pericolo salvato dalla polizia in mare

Canguro in pericolo in autostrada, spaventato, si lancia in spiaggia e finisce in mare

Due agenti della polizia di Victoria in Australia sono intervenuti dopo una serie di segnalazioni riguardo un canguro in pericolo nel bel mezzo di una careggiata dell’autostrada.
Il povero animale era terrorizzato dal traffico tanto da esserci poi lanciato sulla spiaggia per trovare una via di fuga. L’esemplare era così terrorizzato e disorientato tanto da aver perso qualsiasi riferimento o senso del pericolo.
Nella sua fuga, il canguro finisce tragicamente in mare davanti allo sguardo attonito dei bagnanti. Il povero esemplare era in balia delle onde e riusciva a malapena a tenere la sua testa fuori dall’acqua.

Per fortuna sul posto si sono immediatamente precipitati gli agenti della polizia. Ad un tratto sembrava che il canguro fosse riuscito a raggiungere la spiaggia. In un istante ha cambiato idea, lanciandosi di nuovo in mare, forse per scappare dalle persone.
I due agenti hanno deciso di tentare il tutto per tutto per salvare quel povero. Dopo essersi spogliati, il sergente Christopher Russo e il sergente maggiore Kirby Tonkin si sono così tuffati in acqua.

“Nuotava ed era in evidente difficoltà”, scrive in una nota il dipartimento della polizia. Il canguro stava affogando quando finalmente l’agente Russo è riuscito a raggiungerlo e a trarlo in salvo portandolo sulla spiaggia.

L’agente ha infatti afferrato il canguro da una zampa. L’animale aveva perso conoscenza. Sulla spiaggia, gli agenti hanno applicato le procedure di pronto soccorso, con un massaggio toracico. Alla gioia dei testimoni, dopo pochi istanti, il canguro ha ripreso a respirare.
Per evitare che l’esemplare si esponesse di nuovo al pericolo, gli agenti hanno trasferito il canguro presso un centro per la fauna selvatica locale.

“Il canguro è stato monitorato e curato dagli esperti. E’ fortunato ad essere vivo, considerando l’acqua salata che ha bevuto”. Riferisce la polizia di Victoria. L’esemplare è stato poi di nuovo rimesso in libertà. Dopo questa esperienza, molto probabilmente, la prossima volta, eviterà le zone a rischio.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI