Home News Angeli dei 4 Zampe Strisciava in mezzo alla sporcizia e agli escrementi: aveva solo voglia di...

Strisciava in mezzo alla sporcizia e agli escrementi: aveva solo voglia di vivere

CONDIVIDI

orrore

Nel mese di marzo di quest’anno, la Humane Society of the United States partecipò in Arkansas al sequestro e salvataggio di circa 300 cani, tra cuccioli ed esemplari adulti, detenuti in un canile lager. Gli esemplari erano detenuti in condizioni pietose, nella sporcizia, al buio, senza acqua. Molti cuccioli erano così deboli e malnutriti che non riuscivano a camminare, come il dolce pastore tedesco, protagonista del video che vi presentiamo.

“Ricordo ancora di aver visto Daniel per la prima volta in quel capannone buio, strisciava verso di noi in mezzo alla sporcizia e agli escrementi, si lamentava ed emetteva dei piccoli guaiti come se sapesse che eravamo lì per salvarlo”, racconta una volontaria, ricordando che il cucciolo era coraggioso e pieno di voglia di vivere.

I cani furono trasportati in un rifugio di emergenza, dove ricevettero le prime cure. Il dolce Daniel, dopo neanche due settimane, stava già recuperando la paralisi alle sue zampine anteriori e nel giro di poco tempo trovò anche una famiglia adottiva. A distanza di diversi mesi, il cucciolo continua a crescere e sta diventando ogni giorno più bello. Dopo diversi trattamenti e un po’ di fisioterapia ha ripreso il controllo del movimento e adesso, corre e gioca come un cane normale che si è lasciato alle spalle gli orrori che ha vissuto.

Una piccola storia con la quale la Humane society ha voluto raccontare quello che subiscono i cani quando vengono allevati solo per fare soldi, senza rispetto o amore, poi venduti ai negozi, con malattie o patologie per le quali rischiano di morire. Daniel ha ritrovato la gioia di vivere, quella che gli era stata negata fin da cucciolo e per la quale stava lottando, strisciando nella sporcizia perché aveva voglia di vivere, una condizione di tutti i cuccioli che meritano di essere tutelati, protetti e amati. Grazie a questi angeli dei 4 zampe è stato possibile per questi esemplari ritrovare la loro dignità violata.