Home News I telefoni potrebbero causare il comportamento antisociale di un gorilla

I telefoni potrebbero causare il comportamento antisociale di un gorilla

Secondo i funzionari dello zoo la forte esposizione del gorilla ai telefoni potrebbe essere la causa del suo comportamento antisociale

telefoni causare comportamento antisociale gorilla
Donna che fotografa il gorilla al parco (John G. Mabanglo – EPA)

I visitatori dello zoo di Chicago che mostrano foto e video attraverso la parete di vetro ad Amare, il gigantesco gorilla in questione, a quanto pare lo hanno reso sprezzante nei confronti degli altri gorilla maschi. Secondo i funzionari dello zoo, Amare, un gorilla adolescente dello zoo Lincoln Park di Chicago, ha guardato un po’ troppo spesso gli schermi dei cellulari dei visitatori che gli mostrano foto e video attraverso il vetro tra cui selfie, foto di famiglia, video di animali domestici e anche filmati del gorilla stesso.

Telefoni, tecnologia e comportamento antisociale: pare che un gorilla di uno zoo di Chicago soffra di problemi correlati alla dipendenza da schermi luminosi

animale dipendenza schermi luminosi cellulari
Gorilla (Pixabay)

A quanto pare Amare è diventato così distratto che la scorsa settimana, quando un altro gorilla, cercando di aggredirlo, si è precipitato verso di lui, Amare non ha capito cosa stesse succedendo. “Sembrava quasi che Amare fosse sorpreso di ciò, perché la sua attenzione era da tutta un’altra parte”, ha detto Stephen Ross, il direttore del Lester E “Fisher Center for the Study and Conservation of Apes”, al Chicago Sun Times.

Ti potrebbe interessare anche >>> Leone entra in auto durante safari: i turisti rimangono sorpresi – VIDEO

Negli ultimi mesi, il personale dello zoo ha dovuto addirittura installare una barriera con corda da non oltrepassare per tenere i visitatori a diversi metri di distanza dal vetro. Gli stessi operatori dello zoo hanno dovuto anche intervenire più volte per spiegare perché gli schermi del telefono sono un problema per gli animali. “È probabilmente un fenomeno ciclico: più l’animale mostra interesse, più la gente tende mostrargli il telefono”, ha detto Ross.

Ti potrebbe interessare anche >>> Vittoria per la causa animale: la polizia avrà una squadra speciale dedicata

“Quello che stiamo tenendo d’occhio qui è che Amare non finisca per guardare gli schermi che i visitatori gli presentano davanti agli occhi per ore ed ore. È più un problema di quantità che di qualità degli schermi luminosi. Se siamo tutti d’accordo che vogliamo fare ciò che è meglio per gli animali, allora possiamo resistere al desiderio di sederci lì e mostrare per ore le immagini del nostro telefono ai gorilla”, ha concluso Ross.