Home News Uomo colto da un infarto: a salvarlo l’intervento del suo Pit Bull

Uomo colto da un infarto: a salvarlo l’intervento del suo Pit Bull

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04
CONDIVIDI

Un uomo viene colto da un infarto sul posto di lavoro: accanto a lui, pronto a salvarlo in tutti i modi, il suo Pit Bull adottato anni prima.

pit bull uomo infarto
Cristian Buffagni e il suo Pit Bull (Foto Facebook Cristian Buffagni)

Spesso la vita ci ridà indietro quello che meritiamo. Sia se abbiamo fatto del male, sia se abbiamo fatto del bene. Tanti lo chiamano karma, altri destino, altri ancora “semplice vita”. Oggi, fortunatamente, parliamo di una vicenda a lieto fine che poteva trasformasi in qualcosa di davvero tragico. I protagonisti sono un uomo e il suo Pit Bull.

Tutto ebbe inizio sette anni fa, quando l’uomo in questione decise di adottare il cane e portarlo con sé sia a casa che sul posto di lavoro. Una storia d’amore che va avanti da tempo e che, ad oggi, ha messo a dura prova il loro rapporto. Entrambi ne sono usciti alla grande, ritrovando il sorriso che, in un primo momento, sembrava perso.

Ti potrebbe interessare anche: Cane a sei zampe incontra un ragazzo che gli cambia la vita

Il Pit Bull lo salva dall’infarto: senza di lui l’uomo sarebbe rimasto a terra

pit bull uomo infarto
Cristian Buffagni, l’uomo colto dal malore nel canile (Foto Facebook Cristian Buffagni)

Il loro amore è nato in un canile. E nello stesso luogo l’uomo è stato salvato da colui che aveva, a sua volta, salvato ben 7 anni fa. Si tratta di Cristian Buffagni, un 44enne che gestisce un canile. Improvvisamente l’uomo ha iniziato a percepire dei piccoli dolori corporei trasformatisi in un infarto. Quest’ultimo si è accasciato a terra e lì è rimasto per un lasso di tempo. Tigro, così si chiama il cane, era lì e non ha esitato un istante nell’intervenire per soccorrere il padrone.

Il cane ha immediatamente capito la situazione: ha iniziato ad abbaiare e, in un secondo momento, ha chinato la sua testa vicina a quella dell’uomo per cercare di tenerlo sveglio. I movimenti dell’amico a quattro zampe e la sua insistenza hanno dato la giusta forza al ragazzo che è riuscito, quanto basta, a chiamare il 118 e ad avvertire una volontaria del canile.

Ti potrebbe interessare anche: Rifiutato dalla madre, cucciolo di scimpanzé trova conforto in un peluche

L’uomo ora è ricoverato in ospedale, ma le sue condizioni sono stabili. E a breve potrà riabbracciare finalmente Tigro, il suo bel cucciolone che lo ha salvato da una morte certa.

Davide Garritano