Home News Zlatan Ibrahimovic accusato di aver ucciso un leone: si attende la risposta

Zlatan Ibrahimovic accusato di aver ucciso un leone: si attende la risposta

Nelle ultime ore è arrivata una pesante accusa ai danni di Zlatan Ibrahimovic: il calciatore è accusato di aver ucciso un leone. Per ora non ci sono grandi riscontri, ma la notizia ha iniziato a fare il giro del web e si attendono risposte concrete da parte del calciatore stesso.

Zlatan Ibrahimovic Uccisione Leone
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan (Getty Images)

Quando arrivano alcune notizie, a essere colpita è anche più di una comunità di persone, soprattutto se la persona tirata in balla è nota ai cittadini di un Paese. Stessa cosa che è successa nelle ultime ore a Zltatan Ibrahimovic, il fuoriclasse del mondo del calcio in forza al Milan. Non è una bella notizia quella che è arrivata: il calciatore è accusato di aver ucciso un leone nel lontano 2011 e di aver portato nella sua casa in Svezia, a mo’ di trofeo, la testa dell’animale. Un atto che se confermato comprometterebbe, e non poco, la figura del calciatore stesso.

Si attende la risposta di Zlatan Ibrahimovic sull’uccisione del leone: atto che rimane ancora oscuro

Zlatan Ibrahimovic Uccisione Leone
Un leone sdraiato a terra (Getty Images)

Un’accusa sulla quale deve essere fatta chiarezza e dalla quale si aspettano risposte nelle prossime ore. Perché per ora rimane solo un’ipotesi. Quella scagliata contro l’attaccante del Milan, Zlatan Ibrahimovic. Al centro del dibattito ci sarebbe l’uccisione di un leone avvenuta nel 2011 in Sudafrica.

LEGGI ANCHE >>> Hugo Lloris, calciatore del Tottenham, acquista per 20 mila euro un cane per la guardia

Il calciatore avrebbe sparato a un leone e, in un secondo momento, portato via la sua testa come trofeo nella sua casa in Svezia, in quel di Malmo. Un’accusa davvero pensante quella mossa nei confronti del calciatore, che arriva direttamente dal sito Expressen, secondo il quale l’attaccante avrebbe commesso questo brutale gesto.

Secondo una fonte, che viene citata nell’articolo, sarebbero ben 82 i cacciatori che avrebbero cercato di portare in patria parti dei loro “trofei”, senza però riuscire a compiere un altro brutale gesto, quello dell’importazione del “trofeo” stesso. Il calciatore, invece, avrebbe partecipato a una battuta di caccia e in un secondo momento sarebbe stato l’unico a essere riuscito a portarne via la testa.

LEGGI ANCHE >>> Lautaro Martinez su tutte le furie: truffato il bomber nerazzurro

La caccia è già di per sé un atto orribile, da condannare, senza se e senza ma, e che non può più essere accettata in una società, forse mondiale, che vuole puntare al progresso, umano e animale. Ora si aspetta solamente la risposta del calciatore svedese, che non dovrebbe tardare nell’arrivare. O almeno si spera!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.