Home News Nonno Dino, più della metà della vita passata in canile: cerca famiglia

Nonno Dino, più della metà della vita passata in canile: cerca famiglia

Il cane Dino, per tutti ormai diventato un nonno: passa più della metà della vita in canile, ma ora cerca una famiglia pronto ad accoglierlo e regalargli quella serenità che cerca da ormai troppo tempo. Un passo importante per lui va fatto subito.

Cane Dino Cerca Famiglia
Il volto del cane Dino in primo piano (Facebook – ENPA)

Se la vita inizia in salita, si può sempre “riprenderla” in discesa. Certo, le discese non vengono da sole, o meglio, non si affrontano da sole, quando la salita è risultata sempre più interminabile. A volte dobbiamo avere la fortuna di compiere il passo con qualcuno accanto che ci voglia bene. Stessa cosa che deve capitare ai nostri amici a quattro zampe. Stessa cosa che deve capitare a “nonno” Dino, un cane che ha passato più della metà della sua vita in un canile e che ora cerca il riscatto, per sempre. Quel riscatto passa dal trovare, e volere, una famiglia che gli conceda amore e serenità.

Il grido di nonno Dino: dal canile a una casa il passo è breve, ma bisogna pur sempre farlo

Cane Dino Cerca Famiglia
Il cane Dino all’interno del canile (Facebook – ENPA)

A volte bisogna gridare, più forte del nostro tono di voce. Un grido per farci sentire, per dire: “Eccomi, ci sono anche io, mi vedete?”. Perché per farci notare a volte bisogna gridare e basta. E lo fanno anche i nostri amici a quattro zampe, ovviamente con linguaggio tutto loro.

LEGGI ANCHE >>> Tigro, l’ultimo di tanti fratelli e sorella a rimanere in canile: cerca casa

E uno degli ultimi gridi arriva proprio da un canile della Puglia, dove da ormai tanto, troppo, tempo, è fermo il cane Dino, da tutti considerato il “nonno” della situazione. Un cane di 10 anni, e più della metà della sua vita passata interamente in canile. Ora non aspetta altro che quel famoso gesto.

Il gesto dell’adozione. Una famiglia che si faccia avanti e che gli regali, per sempre, con grande senso del coraggio, ma anche tanta responsabilità, un tetto caldo e una cuccia tutta sua, dentro le famose “quattro mura domestiche”. Lo sguardo di Dino parla da solo, non c’è nient’altro da aggiungere.

LEGGI ANCHE >>> Evan, il Rottweiler salvato da uno stato pietoso: ora cerca famiglia

ENPA, Ente Nazionale Protezioni Animali, si è occupata di lui, mettendo l’annuncio attraverso la pagina Facebook ufficiale dell’organizzazione stessa. Come poc’anzi detto, e come si può vedere dal post che segue l’articolo, Dino si trova in Puglia ma può raggiungere, con tanto di staffetta, diverse parti d’Italia. Merita tutto l’amore di questo mondo!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.