Home News Lo zoo segreto sulla cima del Duomo di Firenze: rinvenute delle orme...

Lo zoo segreto sulla cima del Duomo di Firenze: rinvenute delle orme di animali

Lo zoo segreto sulla cima del Duomo di Firenze, una scoperta che rende visibile un patrimonio secolare di bellezze artistiche e naturali

Impronte di animali (Foto Pixabay)
Impronte di animali (Foto Pixabay)

Una scoperta sensazionale proveniente dal simbolo per eccellenza di Firenze: il Duomo. Sulla cupola, ad un’altezza di variabile che oscilla dai 50 ai 90 metri sono state ritrovate delle impronte di animali in corrispondenza dei quattro punti cardinali della struttura che rendono il ritrovamento ancora più magico. L’aspetto sorprendente non riguarda solo la comparsa di tali segni ma anche della diversità di animali protagonisti di questo particolare rinvenimento. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Potrebbe interessarti anche: Animali nell’arte: cani protagonisti della “Notte stellata” di Van Gogh

Lo zoo segreto sulla cima del Duomo di Firenze, una scoperta eccezionale 

Zampe del gatto (foto Pixabay)
Zampe del gatto (foto Pixabay)

La fantastica scoperta è stata effettuata solo di recente durante i lavori avviati dalla dall’opera di Santa Maria del Fiore l’istituzione che si occupa di preservare i monumenti presenti nella Piazza del Duomo a Firenze. Le impronte sono state impresse sulle tegole divenute famose in tutto il mondo che per tantissimi anni sono state lasciate sulle terrazze del Duomo pronte all’utilizzo dei lavori di manutenzione. L’architetto Samuele Caciagli ha analizzato la situazione, scoprendo le impronte degli animali sulle tegole di cotto che sono state lasciate ad essiccare al sole prima della cottura. A ciò si aggiunge il ritrovamento non solo di orme ma anche di piccole croci che però ancora devono essere studiate per scoprire il significato che tramandano.

Gli animali hanno pensato bene di lasciare un ricordo indelebile della loro presenza in ogni parte della struttura. I segni sono sparsi in ogni parte della cupola..sui tetti, sulle coperture delle tribune “tribune morte” ossia dei piccoli tempietti con archi e colonne, fino ad arrivare alle coperture delle navate dei tettucci. Si tratta di veri capolavori che hanno accomunato, nel corso dei secoli, il desiderio da parte degli operai di firmare quei frammenti, lasciando un ricordo che possa essere eterno nella sua durata.  Nel corso degli anni è stato creato un vero e proprio zoo segreto che lascia tutti sorpresi dalla grande intelligenza e abilità che i nostri amici animali hanno di lasciare un segno indelebile nella vita degli altri.

 

Benedicta Felice