Home Cani Razze di cani Pastore tedesco: carattere e cura. Quanto costa un cucciolo

Pastore tedesco: carattere e cura. Quanto costa un cucciolo

Il cane da pastore tedesco o chiamato anche con altri nomi è un cane duttile. Viene utilizzato come:

  • cane da pastore;
  • cane poliziotto;
  • cane da guardia;
  • cane guida;
  • cane da compagnia.

Definito il terzo cane più intelligente al mondo, è attivo, vivace e giocherellone. Poco aggressivo ma se venisse provocato potrebbe anche aggredire il malintenzionato. Fedele e legato al padrone è un cane per tutta la famiglia.

Ama in modo particolare i bambini ed è dolcissimo nei loro confronti se i piccoli sanno rispettarlo senza farlo diventare il loro pupazzo. Le sessioni per educarlo possono essere fatte tramite dei giochi ma attenzione a non eccitarlo troppo che non si riesce a controllare.

Può essere adatto ai novizi data la sua docilità, ma non è fatto per gli anziani sedentari e pantofolai.

Di stazza medio-grande, a tutte le carte in regola per essere definito un eccellente cane da compagnia. Maestoso quanto intelligente, il Pastore Tedesco ha tutte le qualità che fanno di lui il cane da compagnia. E’ uno dei cani più apprezzati e adottati in tutto il mondo.

Caratteristiche del cane Pastore Tedesco

Il carattere di questo cane è docile, calmo, tranquillo, aggressivo solo quando deve esserlo. Molto intelligente, obbedisce agli ordini in modo rapido e senza problemi di apprendimento.

Cane pastore tedesco
Cucciolo di 3 mesi
  • Tipo d’impiego: Cane da pastore, da servizio, da utilità
  • Taglia: Grande
  • Vita Media: 10-12 anni
  • Altezza maschio: 60-65 cm
  • Altezza femmina: 55-60 cm
  • Peso maschio: 30-40 Kg
  • Peso femmina: 20-32 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

Carattere e stile di vita

Pur essendo un cane docile, addestrato nel modo giusto riesce ad essere anche un cane da guardia per la proprietà. Bisogna fare attenzione a questo ruolo perché il cane se vede il pericolo diventa aggressivo. E’ un giocherellone con i più piccoli, e preferisce stare in famiglia. L’ambiente familiare lo apprezza tantissimo, ma preferisce anche stare all’aria aperta come nei parchi di città.

Si adatta alla vita in città oppure alla montagna tra boschi e pinete o anche in un ambiente rurale come la compagna. Si preferisce una casa con giardino in città in cui poter sfogare la sua energia, e non appartamenti stretti in cui non può muoversi con dimestichezza.

I cambiamenti climatici non sono un problema, anzi il caldo non gli impedisce di splendere nelle differenti discipline per cui è dotato. In inverno, il suo pelo doppio gli permette di avere una buona protezione contro le intemperie.

Coabitare con i felini è possibile se lo si fa fin da cuccioli. A differenza della convivenza con i suoi simili che ha bisogno di una socializzazione precoce. Non ha paura, anzi è molto coraggioso, lavorando anche come cane poliziotto. Non è diffidente verso gli estrani ma sa capire i malintenzionati.

Prezzo: quanto costa un cucciolo di Pastore Tedesco

Il costo di un cucciolo di razza pastore tedesco varia in base alle origini, al sesso e all’età. Un cucciolo con pedigree si aggira intorno ai 900/1000 euro, ma saliamo di prezzo se parliamo di linee genealogiche selezionate e possono raggiungere anche i 2000 euro.

Il budget mensile per il sostentamento del cane è di 60 euro. 

Aspetto del Pastore Tedesco

Il cane chiamato anche alsaziano è di taglia medio-grande con una struttura molto possente, l’ossatura muscolosa e robusta.

L’andatura nella camminata somiglia più ad un trotto, ma nonostante la sua grandezza non risulta grossolano.

Testa e collo

La testa ha la forma di un cono, ma comunque proporzionata al corpo. Il cranio risulta grande con fronte leggermente bombata. Il tartufo è piccolo ma completamente di nero.

Gli occhi hanno forma a mandorla, lievemente inclinati con un colore che varia dal marrone alle tonalità scure.

Le orecchie sono a triangolo, ben erette e senza pendenza nei su i lati che in avanti. Il collo è potente, vigoroso e muscoloso, senza la presenza di giogaia.

Tronco e coda

Il tronco è massiccio con molta muscolatura. Il dorso è diritto e ha la groppa lunga e lievemente curva. Il torace è di medie dimensione con le costole inclinate.

La coda arriva fino al garretto, ha attaccatura media, è doppia dalla base alla punta. Cade in modo pendente e quando sta in movimento si vede una piccola curva nella parte finale.

Arti

Gli arti anteriori sono paralleli tra di loro e perpendicolari al suolo. Il braccio e la scapola hanno la stessa lunghezza e hanno muscoli possenti. Gli avambracci sono massicci.

Gli arti posteriori hanno la coscia e la gamba pressoché della stessa dimensione. I piedi sono rotondi con unghia ricurve e di colore scuro per scavare nel terreno.

Pelo e mantello del Pastore Tedesco

Il pelo è spesso, duro e compatto senza risultato cespuglioso o crespo. Non è uguale su tutto il corpo, anzi sulla testa, sulla parte anteriore degli arti e sui piedi è più corto, invece sul collo e sulle cosce è più lungo.

I colori del mantello possono essere:

  • nero con focature rosso-brune;
  • focature brune-gialle;
  • tutto nero;
  • nero e grigio.

Con il passare dell’età può avere sfumature grigio-argento.

Padrone ideale per il cane Pastore Tedesco

Già dalla sua città d’origine possiamo capire il padrone di questa razza come deve essere. Tranquillo, ordinato, con la giusta disciplina senza essere vago oppure omettere qualcosa durante le sessioni di addestramento.

Un cane per tutta la famiglia, giocherellone con i bambini e affettuoso con gli adulti, ma si consiglia di non farlo trattare con un giocattolo oppure disturbarlo mentre è nella sua cuccia. Ci sono poi alcune razze di cani con cui va molto d’accordo.

Insegnargli i segnali d’allerta o altri comandi non sarà difficile data la sua spiccata intelligenza. Può essere acquistato da un inesperto dei quattro-zampe visto che basta solo avere pazienza e dolcezza e ci si può aiutare con delle ricompense data la sua forte tentazione per il cibo e gli snack.

Nel caso risulti difficile gestirlo, magari ci si può rivolgere a qualche professionista che con qualche diritta saprà come farvi gestire il cucciolo tedesco.

Si consiglia di educarlo da cucciolo o dall’entrata in casa. E’ preferibile non farlo stare con sedentari o persone anziane data la sua energia e voglia di stare in movimento.

Eccellente cane sportivo infatti deve poter svolgere delle attività come il freestyling, l’agility, il canicross, il tracking oppure il mantrailing. Essendo un cane da lavoro subito si annoia se non viene stimolato e potrebbe diventare distruttivo.

Le sue dimensioni non sono a suo favore per essere trasportato e seguire il padrone, ma l’assenza del padrone riesce a gestirla se non è prolungata.

Alimentazione del Pastore Tedesco

E’ un cane ghiottone e alquanto goloso, infatti è essenziale che faccia molta attività fisica per mantenersi in forma senza poter ingrassare. Si preferisce un pasto umido o secco.

L’alimentazione del cucciolo

Da cucciolo deve poter mangiare ben tre volte al giorno fino ai primi tre mesi. Da qui è possibile ridurre a due porzioni al dì, con preferenza di sei ore di distanza, quindi una la mattino ed una in serata.

L’altra cosa importante da ricordare è che la ciotola con l’acqua non deve restare a sua portata tutta la giornata. 

Toelettatura

Il manto di questa razza è molto delicato, infatti bisogna evitare di fargli tanti bagni poiché potrebbero rovinare il mantello. Per avere il pelo in buona salute occorre pettinarlo in modo frequente.

Deve essere abituato da cucciolo a fare la toelettatura in modo tale da non avere problemi in età adulta. Durante tutto l’anno si hanno perdite di pelo, nei periodi di muta la caduta è più frequente e insistente.

Patologie del Pastore Tedesco

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie:

  • Displasia dell’anca;
  • Otite;
  • Sordità;
  • Malattia di Von Willebrand;
  • Atrofia Progressiva della Retina (PRA);
  • Sindrome della dilatazione dello stomaco;
  • Ipotiroidismo;
  • Fistole anali;
  • Epilessia;
  • Emangiosarcoma (tumore maligno aggressivo);
  • Osteosarcoma.

Cenni storici

Può essere interessante conoscere la storia e le curiosità di questa razza. Le origini della razza le troviamo proprio in Germania, non è stato un cane importato da altri Paesi. I suoi antenati sono diverse razze da pastore provenienti dalla parte centrale e meridionale del Paese.

Un gruppo di cinofili tedeschi esperti, alla fine del XIX secolo decise di selezionare le razze di cane da pastore più preziose per dare vita ad un cane facile da accudire e dalle eccellenti qualità. L’obiettivo da puntare era una razza forte, intelligente e duttile. L’esemplare che tutti conosciamo è nato dall’incrocio tra Pastori di Württemberg e della Turingia.

Da qui si è iniziato ad allevarlo, con precisione nel 1899. Qualche anno dopo con precisione nel 1901 il 28 luglio fu stilato il primo standard del cane da pastore tedesco.

Gli sono stati appellati molti ruoli: cane da pastore, cane poliziotto, cane lupo o cane alsaziano.

In realtà ha anche partecipato alla Seconda Guerra Mondiale fianco a fianco ai tedeschi. Ormai la razza è diffusa in tutta Europa, tra cui in Italia. La più importante esposizione canina per questo esemplare si tiene ogni anno in Germania ed è la ‘Bundessiegerzuchtschau’.

cane pastore tedesco adulto
Pastore Tedesco adulto

Nomi più usati per Pastore Tedesco

Questo cane da tutti conosciuto per la sua fama internazionale, è spettacolare e viene definito il terzo cane più intelligente al mondo, dopo il Border Collie e il Barboncino.

Data la sua diffusione in Italia, abbiamo preferito farci trasportare dalle tradizioni e cultura italiana, dandogli un nome italico. Qui potete trovare la lista di nomi per cani che vi aiuterà a scegliere il nome più bello e adatto al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Tosca e Guenda
  • Maschio: Soldo e Ruben

Il cane Pastore Tedesco: un vero attore

Questa razza è tra quelle più popolari in tutto il mondo, amato da piccoli e grandi.

Il cane pastore tedesco è protagonista di molte serie televisive o film al cinema. Questa razza ha dato il via alla catena cinematografica per impiegare cani nei film, perchè il primo cane diventato star del cinema era un pastore tedesco chiamato Von Etzel Oeringen da tutti conosciuto come Strongheart.

Diverse pellicole vedono la razza pastore tedesco come protagonista, tra le più famose: Rin Tin Tin; il Commissario Rex; Un poliziotto a quattro zampe; La caduta-Gli ultimi giorni di Hitler; Il ritorno di Zanna Bianca.