Home Pets & Kids Giornata Mar Mediterraneo: i pesci del mare Nostrum dalla A alla Z

Giornata Mar Mediterraneo: i pesci del mare Nostrum dalla A alla Z

Quali sono i pesci che vivono nel Mar Mediterraneo? Lista e caratteristiche dell’habitat nella Giornata internazionale del Mar Mediterraneo 2021.

giornata mar mediterraneo
(Foto Adobe Stock)

Il suo nome deriva dalla parola latina “mediterraneus“ che significa “in mezzo alle terre”, gli antichi Romani lo chiamavano “Mare Nostrum“ (“Il nostro mare”) poiché attraverso le conquiste territoriali fecero loro le terre che lo circondano. Si tratta di un mare chiuso; l’unico “collegamento” naturale è quello con l’Oceano Atlantico attraverso lo stretto di Gibilterra, mentre dal 1869 è collegato anche al Mar Rosso grazie al canale artificiale di Suez. Il Mar Mediterraneo si estende per circa 3.500 chilometri, la sua profondità media è di circa 1.500 metri e la temperatura dell’acqua non scende quasi mai sotto i 12 °C quindi è definito mare “caldo”.

La Giornata internazionale del Mar Mediterraneo

L’8 luglio si celebra la giornata internazionale del mar Mediterraneo; si tratta di un’occasione per aumentare la consapevolezza sullo stato di salute di questo mare e sui pericoli che lo minacciano. Il Mediterraneo ospita oltre 12 mila specie marine, tra il 4 ed 12% della biodiversità marina mondiale.

ricci di mare
(Foto Pixabay)

Il Mediterraneo è un mare molto ricco di specie di pesci, vediamo i più comuni, dalla A alla Z.

A – Acciuga, Anguilla, Aragosta mediterranea, Astice europeo
B – Balenottera comune, Barracudina, Biscia di Mare
C – Calamaro comune, Capodoglio, Cavalluccio marino, Cefalo, Cernia, Coralli bianchi profondi, Corallo Rosso, Cozza,
D – Delfino, Dentice
F – foca monaca mediterranea
G – Gallinella, Gambero, Gorgonia, Granchio
L – Lampreda di mare, Lampuga, Latterino sardaro
M – Mazzancolla, Medusa, Merluzzo, Murena
N – Nasello
O – Ostrica
P – Palombo, Pagro, Patella ferruginea, Pesce palla, Pesce trombetta, Polpo, Pinna nobilis (Nota anche come grande nacchera)
R – Rana pescatrice, Ricci di mare, Ricciola
S – Sarago, Sardina, Scorfano, Seppia, Sogliola, Squalo, Stella marina
T – Tartaruga, Tellina, Tonno, Tordo, Totano, Tracina, Triglia,
V – Verdesca, vongola verace
Z – Zigrino

Potrebbe interessarti anche: Animali negli oceani: quali sono e differenze tra Pacifico, Atlantico e Indiano

Tra le specie più a rischio, così come indicato da Leonardo Tunesi, Responsabile dell’Area Tutela Biodiversità, Habitat e Specie Marine Protette per ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) a luglio 2020 ci sono: la foca monaca mediterranea, Pinna nobilis, Patella ferruginea, Posidonia oceanica (pianta acquatica endemica) e i Coralli bianchi profondi.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

S.C.