Home Schede Harrier: razza, caratteristiche, carattere e salute

Harrier: razza, caratteristiche, carattere e salute

CONDIVIDI

DESCRIZIONE

L’Harrier trova le sue origini in Inghilterra ma non si hanno molte informazioni sul suo passato. Anche il più esperto delle razze canine ha qualche incertezza su i suoi antenati. Nulla toglie il fatto che è un ottimo cacciatore per la selvaggina da pelo, coma la lepre, le volpi e il cinghiale. Dall’aspetto robusto ben proporzionato ed elegante è di taglia media con un’andatura elegante. Dolce e amorevole in famiglia, testardo e caparbio sul lavoro. Molto allegro e affettuoso, soprattutto con i bambini passerebbe giornate a giocare con loro. Non è difficile da addestrarlo per un padrone cacciatore, per chiunque altro occorre essere deciso e determinato per impartire gli ordini senza farsi sopraffare. Si adegua a qualsiasi stile di vita, ma si consiglia di farlo stare in campagna tra i suoi simili. Può viaggiare data la sua statura, ma vista la sua grande curiosità di esplorare posti nuovi, si consiglia di stargli sempre accanto per non farlo scappare. Ha un forte istinto per la caccia, ma non è un buon guardiano in quanto socievole con gli estranei.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da segugio
  • Taglia:Medio
  • Vita Media:10-12 anni
  • Altezza maschio:48-55 cm
  • Altezza femmina:48-50 cm
  • Peso maschio:38-42 Kg
  • Peso femmina:38-42 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Come la  maggior parte dei cani segugio risulta testardo, indipendente e tenace. Sempre stato usato come cane da caccia in particolare alla volpe, al cervo e al cinghiale. Durante le sessioni di caccia dipende molto dal padrone, ma quando è in branco si adegua a qualsiasi terreno. Non sopporta essere annoiato se non caccia, infatti stare con i bambini è uno svago che lo tiene sempre allerta e pieno di energie. E’ molto affettuoso con la famiglia, infatti non rifiuta mai una sessione di gioco. L’Harrier ha sempre voglia di curiosare ed esplorare e questo lo porta a scappare. Nel caso vivesse in giardino o in terrazzo si consiglia di recintarlo, dato il suo istinto di conoscere cose nuove, è capace di fuggire per seguire la sua traccia e trovare la preda. Può vivere in appartamento se si fa uscire regolarmente per correre all’aperto. Si preferisce farlo stare nel suo habitat naturale, in campagna tra gli spazi verdi dove poter sentirsi libero. Dal carattere socievole è amichevole anche con gli sconosciuti, ecco perché non è affidabile come cane da guardia, ma è sveglio abbastanza per avvertire il padrone. Si adegua a qualsiasi temperatura climatica ma non deve essere troppo eccessiva. In estate deve poter fare gli esercizi per mantenersi in forma, ma il freddo è difficile da sopportare e ciò nonostante la sua determinazione gli permette di lavorare senza fermarsi. Il suo istinto da caccia può rendere difficile la convivenza con i felini tranne se fin da cuccioli sono stati abituati a vivere insieme. Per il suo lavoro di gruppo e cacciando in branco ha reso facile la convivenza con i suoi simili sotto lo stesso tetto.

PREZZO

Il costo di un Harrier non è definito qui in Italia, per la sua scarsa diffusione, ma varia in base alle sue origini, età e sesso. Si può stabilire un prezzo medio per le spese mensili in base alle dimensioni e alle caratteristiche simili ad altri esemplari. Ci vogliono all’incirca 40 euro.