Home Video Soldatessa incontra il cane che aveva salvato in Iraq – VIDEO

Soldatessa incontra il cane che aveva salvato in Iraq – VIDEO

CONDIVIDI
soldatessa incontra cane
Una soldatessa incontra cane salvato

Una soldatessa incontra cane con il quale era venuta in contatto per la prima volta nelle martoriate zone di guerra dell’Iraq. Il loro incontro emoziona tutti.

Negli Stati Uniti sta facendo parlare molto un bell’episodio. Protagonisti della vicenda sono una soldatessa ed un cane che la stessa aveva salvato ai tempi della sua militanza in Irag nelle fila delle forze armate a stelle e strisce. Adesso la donna, il sergente Tracy McKithern, ha potuto ricongiungersi a distanza di tempo con Erby. Si tratta di un bellissimo cucciolo di Labrador, che alla sua vista le ha fatto le feste. L’incontro è avvenuto all’aeroporto di Tampa, una delle città più popolate della Florida, ed è successo mercoledì. Subito il filmato dell’incontro è stato diffuso sul web, dove sta raccogliendo diversi consensi. Ed anche molti notiziari del paese ne hanno parlato. Il video dell’incontro fra Tracy ed Erby è stato postato anche sulla pagina Facebook ufficiale dell’aeroporto.

Soldatessa incontra cane, l’importanza dei quattrozampe nell’esercito

Si è appreso che il cane era stato condotto in Florida mentre Tracy era dovuta ripartire di nuovo per il fronte. Dal loro ultimo incontro sono infine passati sette lunghi mesi. Ma finalmente adesso c’è stato modo di farli ricongiungere. I cani con uno specifico addestramento sono molto utilizzati dagli eserciti di praticamente tutte le nazioni della terra. Il loro impiego si dimostra particolarmente efficace nello scovare esplosivi ed ordigni bellici nascosti in luoghi sensibili. Purtroppo nei mesi scorsi è emersa una brutta vicenda relativa al trattamento dei quattrozampe precedentemente in dotazione all’esercito statunitense.

Molti di loro, al ritorno in patria, vengono abbandonati nei canili e nelle strutture di accoglienza. Per fortuna però in diverse associazioni animaliste si sono battute per far si che la situazione di questi eroi a quattro zampe, che hanno fornito un contributo decisivo nel salvare tante vite, migliori. L’utilizzo di cani si è rivelato molto prezioso anche per combattere la sindrome da stress post-traumatico. Una condizione psicologica molto delicata che colpisce parecchi soldati di ritorno a casa.

A.P.