Amorequattrozampe

Sale sul tram e non sa più come tornare nel suo quartiere: scatta catena di solidarietà sui social

giovedì, 27 aprile 2017

A Mendoza in Argentina ha fatto il giro dei social, la fotografia di un adorabile meticcio immortalato all’interno di un tram mentre, dopo essere discretamente salito su un sedile guarda fuori dalla finestra. Il cane, è stato battezzato Godoy, in quanto era salito sul mezzo con un altro esemplare, poi sceso immediatamente, nella periferia della città, in una zona omonima. Tutti si sono chiesti perché il cane fosse salito e a dire il vero i passeggeri hanno apprezzato la presenza di quel simpatico esemplare, molto educato e discreto.

In realtà è stato scoperto che questo dolce randagio era salito sul mezzo, seguendo uno studente del suo quartiere al quale è molto affezionato. Quando il ragazzo è sceso dal mezzo, il cane è salito sul sedile per vederlo scomparire verso la scuola.

A quanto pare il conducente non si è fortunatamente accorto della presenza del cane e tutti i passeggeri erano in ansia di sapere se il Godoy sarebbe tornato nel suo quartiere. Tanto che l’immagine di Godoy è stata condivisa dai social e diverse testate con l’intento di diramare la sua immagine chiedendo se sia tornato nel quartiere o se in caso qualcuno lo trovasse, di riportarlo nel luogo in cui è salito sul tram. Chissà se questo randagio non sia di nuovo davanti alla porta di casa del suo amico per accompagnarlo ancora una volta?

Dai commenti, pubblicati da alcuni utenti, pare tuttavia che Godoy sia ancora smarrito. Speriamo che grazie alla catena di solidarietà, scattata sui social, il cane possa presto tornare nel suo amato quartiere, vicino allo studente che ama seguire.

Il giovane studente, come riportato da alcuni media locali, si sente ora in colpa per l’allontanamento di Godoy e sta chiedendo aiuto a tutti per rintracciare il cane: “Vorrei sapere il tuo nome, ma non lo conosco. Sei stato battezzato con il nome del nostro quartiere che provvede a darti da mangiare assieme agli altri sette cani randagi, vicino al campo sportivo. Sei rimasto davanti a casa mia perché ho la mia cagnolina in calore e mi hai seguito per l’odore fino dentro al tram. Mi sento in colpa pensando che non sei tornato a casa”, ha scritto il giovane, esprimendo il suo dispiacere.


Commenti