Amorequattrozampe

Come riconoscere il linguaggio del vostro cane…

sabato, 6 giugno 2015

Molto spesso tendiamo a non riconoscere il linguaggio del nostro fedele compagno a 4 zampe. Tuttavia, al di là del linguaggio vero e proprio, fatto di suoni come abbai o “ringhiate”, i nostri cari e amati cani si esprimono anche attraverso il corpo con gesti, posizioni o movimenti della coda e delle orecchie che si possono interpretare…

cani comportamento

Ecco allora un piccolo elenco con il quale imparare a capire il vostro cane:

In allerta: il cane in allerta di norma ha la testa alta, le orecchie dritte con gli occhi puntati verso un obiettivo. La coda segue la linea della schiena.

In cerca di possibile minacce: il cane che sta in posizione di attenzione, passando dallo stato di allerta all’individuazione di possibile minacce, mantiene la testa alta, orecchie dritte, protraendo il muso in avanti e la tensione sulle gambe anteriori. Il cane continua anche in questo caso a fissare un obiettivo e ha la coda portata alta.

Sad Puppy --- Image by © Michael Kloth/Corbis – Cane timoroso: chi non ha mai notato quando rimprovera il suo cane, l’atteggiamento in cui il cane si ripiega su se stesso, portando tutto il suo peso sui posteriori, rannicchiandosi il più possibile e abbassando le orecchie. In questo caso, potete essere certi che il vostro rimprovero ha fatto effetto!

Cane Minacciato: il cane che si sente minacciato ha una posizione in cui retrocede, porta le orecchie indietro e tende ad abbaiare.

Cane in pace che non in cerca di problemi: Se un cane è rilassato e non è in cerca di problemi, ha un comportamento disinvolto, annusandosi intorno.

L’agguato: il cane che si prepara all’agguato è proteso in avanti, con il corpo che si abbassa leggermente, pronto allo scatto in avanti e le orecchie abbassate, puntando con il suo sguardo la preda individuata.

Cane arrabbiato: una cosa è certa, meglio evitare il cane quando è arrabbiato. Il suo comportamento è facile da capire, in quanto senz’altro abbaierà con fervore e tende il suo corpo in avanti.

Stressato: in molti casi, lo stress non è solo una patologia umana. Anche i cani soffrono di stress in alcuni casi, come quando vengono abbandonati. In effetti, molto spesso, chi conosce questi comportamenti, riesce ad individuare se un cane è stato abbandonato oppure se sta facendo la sua passeggiata nel quartiere in tutta libertà. Il cane stressato ansima, ha la bocca aperta e la lingua di fuori. Le orecchie sono girate esternamente, mentre le punte si toccano.

Cane in attesa di uscire: chi alle undici sera vorrebbe non guardare il proprio cane negli occhi, sapendo che l’unica cosa che scorgerà nel suo sguardo sarà un “Mi porti fuori per favore”? Per riconoscere il cane desideroso di uscire per espletare i suoi bisogni, basterà osservarlo e notare che pur stando accucciato, il cane sta con un occhio attento a qualsiasi vostro movimento…

Cane annoiato: anche la noia come lo stress non è solo un’esperienza umana. Con la vita di oggi, molti cani tendono a stare in casa molte ore e sviluppano forme patologiche collegate alla noia. Al di là di ciò, il cane può essere annoiato anche quando lo portiamo fuori e magari ci mettiamo seduti sulla panchina aspettando che finisca i suoi giri… Se il cane non ha più niente da fare e lo vedrete seduto, assumendo il cosiddetto comportamento da “faccio il vago”, grattandosi le orecchie, siate certi che si sta annoiando!

In posizione scomoda: quando il cane si stiracchia e si scuote significa che è in una posizione scomoda.

Il cane rilassato: quando è rilassato il cane assume un comportamento disinvolto e non ha tensione nel corpo. Anche le orecchie si ammorbidiscono e tendono a mettersi in una posizione laterale.

Amichevole: il cane amichevole tende ad avere le orecchie abbassate e la coda tra le gambe, arrivando fino a leccarvi.

– Cane che mendica qualcosa: impossibile resistere agli occhioni del nostro fedele compagno a 4 zampe quando assume l’espressione con la quale chiede qualcosa! Seduto, orecchie basse e occhi languidi!

Cane con voglia di giocare: il cane che intende dare vita ad un gioco, scodinzola e ha le orecchie rilassante all’indietro. Inoltre si abbassa sui suoi arti, pronto a balzare in avanti o a parare una palla!

Cane pronto al gioco: quando è pronto, inizia a concentrarsi sull’obiettivo del gioco, mantenendo la sua posizione, con gli anteriori abbassati e pronto a scattare.
cane curioso
Incuriosito: un’altra espressione che vi far sciogliere è quella del cane quando è incuriosito. Orecchie dritte, testa alta e piegata con lo sguardo che fissa l’oggetto che lo attrae…

Felice e super contento: il cane felice e super contento, scodinzola e tende ad avere le orecchie abbassate lateralmente.

Cane che esprime il suo amore: un cane esprimerà sempre il suo amore verso il padrone. E quando lo fa, siate certi che si tratta di una gratitudine e di un amore senza confini. Il cane tende ad abbassare le orecchie verso all’indietro e a saltarvi addosso.

Il buongiorno del vostro cane! Accucciato, si sveglia e si stiracchia scodinzolando! Si tratta di uno dei più bei “buongiorno” che potreste desiderare e che, come il sorriso di un figlio, vi riempiranno di gioia!


Commenti