Home Non solo Cani e Gatti Alopecia nel cincillà: le cause, i sintomi e il trattamento

Alopecia nel cincillà: le cause, i sintomi e il trattamento

Alopecia nel cincillà è la perdita totale o parziale del pelo nelle aree in cui è solitamente presente. Vediamo le cause, i sintomi e la cura.

cincillà
(Foto AdobeStock)

Ad oggi la presenza di questi simpatici animaletti nelle case di tutto il mondo, corrisponde ad un numero molto alto.

Il cincillà è un roditore molto apprezzato come animale domestico da adulti e bambini, poiché è in grado di far sentire la sua presenza senza impegnare tanto tempo della giornata e senza avere il problema delle passeggiatine al parco.

Questo è il principale motivo per cui in tanti scelgono di adottarne uno e anche di più.  Purtroppo, però, non tutti conoscono le esigenze e le problematiche di salute di questo animaletto, come ad esempio l’alopecia nel cincillà.

Scopriamo, quindi, quali le cause, i sintomi e il trattamento dell’alopecia nel cincillà.

Cause dell’alopecia nel cincillà

L’alopecia nel cincillà può essere presente in diverse parti del corpo e le cause possono distinguersi in:

Sintomi

Quando si ha a che fare con questi piccoli animaletti, come ad esempio il cincillà, è molto difficile individuare l’attuale stato di salute.

cincillà
(Foto AdobeStock)

Il cincillà è un animaletto tenero e simpatico, di cui ci si innamora facilmente ma che purtroppo si conosce troppo poco per poter capire determinati comportamenti.

Per tale motivo, è importante trascorrere del tempo semplicemente osservando il comportamento dell’animale, dai movimenti alla presenza di cibo in gabbia.

Laddove possibile è fondamentale anche maneggiare l’animale per constatare la presenza di parassiti, di eventuali fratture o di problemi di pelle e pelo.

Nel caso dell’alopecia nel cincillà, ad esempio, sia prendendolo in braccio sia solo osservandolo da lontano potrete osservare la mancanza di pelo in determinate parti del corpo.

Altri segnali possono essere:

Potrebbe interessarti anche:Il cincillà si gratta di continuo: le spiegazione del comportamento

Diagnosi e trattamento dell’alopecia nel cincillà

Per poter eseguire una diagnosi, al veterinario basterà osservare l’animale, tuttavia dovrà poi constatare la causa sottostante per poterla curare.

Per prima cosa, eseguirà le analisi del sangue, per individuare eventuali carenze nutrizionali. Poi esaminerà al microscopio i raschiati cutanei (in caso di infestazioni da ectoparassiti).

Solo non sottovalutando nulla potrà arrivare a diagnosticare il vero motivo della presenza di alopecia nel cincillà

Stabilita la causa dell’alopecia nel cincillà, il veterinario a seconda della problematica riscontrata prescriverà la cura adeguata.

Perciò, se si tratta di una causa nutrizionale, prescriverà molto probabilmente degli integratori vitaminici e minerali per aiutare a superare la carenza e un’alimentazione adeguata.

Se invece, si tratta di parassiti come zecche o acari, molto probabilmente, consiglierà l’uso di agenti antiparassitari per combattere e debellare del tutto la presenza di questi animali infestanti.

Invece di base a prescindere dalla causa, il veterinario potrà prescrivere l’uso di corticosteroidi orali e gli agenti antistaminici o gli unguenti topici a base di corticosteroidi, per poter alleviare i disturbi e tenere sotto controllo il prurito che generalmente provoca l’alopecia.

Oltre alle varie prescrizioni, il veterinario riterrà opportuno consigliare di pulire e disinfettare la gabbia del cincillà (soprattutto in caso di infestazioni da ectoparassiti) e in generale avere cura della sua igiene e dell’alimentazione.