Home Non solo Cani e Gatti Gabbia adatta al cincillà: l’alloggio ideale per il benessere dell’animale

Gabbia adatta al cincillà: l’alloggio ideale per il benessere dell’animale

La gabbia adatta al cincillà, il luogo dove mettere a suo agio l’animaletto. Vediamo alcuni consigli per scegliere l’alloggio perfetto.

cincillà
(Foto Pixabay)

Oramai è chiaro gli animali domestici sono un po’ cambiati da qualche anno a questa parte si preferisce avere in casa piccoli roditori che occupano meno spazio e anche un po’ meno tempo.

Tuttavia le attenzioni e le cure non devono mai mancare se vuoi che il tuo piccolo roditore viva a lungo e felice.

Perciò prima di accogliere in casa un cincillà devi procurarti il giusto alloggio dove ospitarlo.

In questo articolo metteremo a disposizione alcuni consigli per scegliere uno spazio adeguato al cincillà, questo animaletto molto socievole, vivace e agile.

Vediamo quindi qual è la gabbia adatta al cincillà e cosa deve contenere.

Conosciamo meglio il cincillà

Innanzitutto, per chi non lo conoscesse bene e vuole adottarne uno, prima di comprare anche la gabbia e capire di quali accessori necessita per vivere bene, conosciamo meglio questo roditore.

Il cincillà è un mammifero appartenente all’ordine dei Roditori e della famiglia dei Cincillidi. Originario della Cordigliera delle Ande, nell’America del Sud.

Esistono due diverse specie di cincillà: il Chinchilla lanigera (di pianura, più diffuso) e il Chinchilla Brevicaudata (di montagna), due razze entrambe addomesticabili.

Si tratta di un piccolo animaletto di circa 22-35 cm, dotato di una folta e morbida pelliccia.

Appartiene alla categoria di animali notturni, tanto da essere in grado di muoversi nell’oscurità grazie a grandi occhi ed orecchie.

Caratterialmente è di indole molto tranquilla e docile, non morde ma non ama essere maneggiato in particolare di giorno che dorme tanto, mentre di sera e di notte è piuttosto vivace e giocherellone.

La sua alimentazione è basata principalmente su fieno, qualche frutto, verdura e farine di cereali.

Il cincillà è piuttosto longevo, può arrivare fino a 20 anni se mantenuto in gabbia, altrimenti arriva a 10-15 anni.

Questa differenza di anni è data proprio dal benessere e la tranquillità che l’animale può percepire nella sua gabbia.

A tal proposito è fondamentale conoscere bene il tipo di gabbia, le misure e gli accessori con cui deve essere arredata per poter assicurare comfort e serenità al tuo cincillà.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cincillà è sempre nella sua gabbietta? I motivi del suo rifiuto

La gabbia adatta al cincillà

Il cincillà come abbiamo potuto leggere precedentemente è un animaletto che di sera inizia la sua vita movimentata mentre di giorno riposa.

Le sue attività consistono nel correre, saltare, arrampicarsi, tutte energie che devono e possono essere espresse solo se è collocato nella struttura giusta.

La gabbia adatta al cincillà, quindi, deve essere tipo voliera, sviluppata in altezza e a 2 piani. Le misure minime dovrebbero essere di 80-100 cm di altezza per 50 cm di lunghezza e 50 cm di profondità.

Come materiali è meglio usare un fondo in plastica che sia facilmente igienizzabile e sbarre in metallo, per impedire che il cincillà scappi.

La gabbia adatta al cincillà deve contenere al suo interno:

  • una sabbia specifica nella quale possa rotolarsi per favorire il benessere della sua pelliccia;
  • una casetta, meglio se in alto, in cui possa ripararsi;
  • un portafieno;
  • giochi (come una ruota, tubi o scatole) per garantirgli la possibilità di tenersi attivo;
  • qualche ramo di albero da frutto da rosicchiare;
  • trucioli di legno, pellet e tutolo di mais sul fondo per assorbire gli odori (evitare la segatura che, essendo troppo fine, può venire respirata causando riniti al cicnillà).

È, inoltre, importante sistemare la gabbia del cincillà in una zona non esposta a correnti d’aria e al riparo dal sole, onde evitare di subire facilmente dei colpi di calore.

Evitare anche le verande, le zone vicino alle finestre, le cantine e di conseguenza pure i locali sotterranei.

Il cincillà non tollera l’umidità come neppure i rumori, perciò attenzione alle zone di casa troppe rumorose durante il giorno e alla presenza di altri animali domestici, che potrebbero infastidirlo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta