Home Non solo Cani e Gatti Come allestire la gabbia del furetto: i consigli per plasmare l’ambiente ideale...

Come allestire la gabbia del furetto: i consigli per plasmare l’ambiente ideale per il piccolo mustelide

Prima di adottare un furetto, è bene cominciare a pensare a tutte le attività connesse al suo accoglimento, come ad esempio allestire la gabbia. Ecco qualche piccolo consiglio utile.

Come allestire la gabbia del furetto
(Foto Adobe Stock)

L’adozione di un animale d’affezione costituisce sempre una grande novità per tutta la famiglia. Ma è un grande cambiamento anche per l’animale medesimo. Pertanto è bene predisporre un ambiente adatto ad accoglierlo, all’interno del quale possa ambientarsi in fretta. Ecco dunque qualche piccolo consiglio su come allestire la gabbia di un furetto.

Gabbia sì, ma anche libera uscita

Sono sempre di più gli italiani che scelgono il furetto come animale d’affezione.

come giocare con il furetto
(Foto Adobe Stock)

E a certificare ciò è anche la legge: basti pensare che il furetto è l’unico animale, oltre il cane ed il gatto, a trovare spazio all’interno del registro dell’anagrafe nazionale degli animali d’affezione.

Sono molti, tuttavia, coloro che non hanno alcuna dimestichezza con tale specie. Ed in tali casi, si sa, non resta che partire dalle basi. Dunque come prepararsi all’arrivo del mustelide in casa? Vi sono vari aspetti da curare, ed uno di essi è allestire la gabbia del furetto.

Attenzione, la gabbia non deve essere pensata quale luogo in cui l’animale trascorrerà interamente la propria vita. Il furetto è un animale estremamente curioso e sociale, avendo bisogno di contatto con gli altri componenti della casa, umani compresi.

Dunque la gabbia va concepita come luogo dedicato al sonno e al riposo del mustelide, oltre che come ambiente protettivo, in particolare quando in casa sia presenti altri animali. Insomma, al furetto vanno sempre concesse diverse ore giornaliere di…libera uscita.

Potrebbe interessarti anche: Perché il furetto ribalta le ciotole: tutti i motivi del gesto

Allestire la gabbia di un furetto: a cosa fare attenzione

Fatta tale breve ma doverosa premessa, passiamo ad analizzare quelli che sono i particolari da curare nell’allestimento della gabbia di un furetto.

furetto in gabbia
(Foto Pixabay)

Cosa non deve mai mancare?

Ovviamente le ciotole, sia per l’acqua che per il cibo. Il consiglio è quella di saldarle al fondo (o comunque fissarle) per evitare che il mustelide le rovesci nei vari momenti che dedica al gioco. Nella gabbia sarà presente una vaschetta per i bisogni (molto simile alla lettiera) nonché un giaciglio per il riposo.

Preferibile inserire anche un’amaca, che assumerà una duplice valenza per il furetto: comodo accessorio in cui dormire, ma all’occorrenza anche strumento con cui divertirsi, dondolandosi ed arrampicandosi su di esso.

Potrebbe interessarti anche: Come rinfrescare il furetto quando fa caldo: i modi per tenerlo fresco

Non basta un giaciglio per il riposo; occorre altresì vi sia un angolo della gabbia in cui il furetto possa ripararsi dalla vista di occhi indiscreti. Insomma, un luogo in cui possa nascondersi e sentirsi al sicuro.

La rete metallica non deve ricoprire il fondo, per il quale è indicato un materiale solido. Come avrete capito, la gabbia dovrà avere dimensioni sufficienti a contenere i vari accessori. Ovviamente più animali ospiterà, più dovrà essere grande.

È bene tuttavia procedere con cautela per ciò che concerne le convivenze: sarebbe un errore imperdonabile mettere nello stesso ambiente, ad esempio, due animali con carattere dominante.

Attenzione anche a come posizionare la gabbia. Bene optare per un ambiente luminoso, in cui però la luce solare non sia diretta. Il rischio del colpo di calore nel furetto è sempre dietro l’angolo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio Scaramozza