Come scegliere il geco da acquistare: i consigli per capire se è sano

Foto dell'autore

By Raffaella Lauretta

Non solo Cani e Gatti

Come scegliere il geco da acquistare: i suggerimenti per individuare il geco in una buona condizione fisica, al momento dell’acquisto.

geko
Come scegliere il Geco da acquistare. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Ci sono molte ragioni per cui qualcuno potrebbe scegliere di acquistare un geco come animale domestico. È noto per essere un animale domestico facile da prendersene cura.

Come infatti, richiede poco tempo e attenzione per la pulizia della gabbia, il che lo rende una buona opzione per coloro che hanno un tempo limitato.

Generalmente, è più economico rispetto ad altri animali domestici, come cani o gatti.

Inoltre, esistono molte specie, ciascuna con le proprie caratteristiche uniche, come il colore e la forma del corpo.

Tuttavia, non essendo un animale comune non tutti sanno come scegliere il geco da acquistare ed evitare di tornare a casa con un geco malato.

Come scegliere il geco da acquistare

Se avete intenzione di comprare un geco, è fondamentale che impariate ad osservare alcuni aspetti fisici così da potervi fare un’idea sullo stato di salute.

geko
Geco domestico. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Riconoscere un geco sano potrebbe essere semplice, ma occorre sapere cosa in effetti guardare e quali segnali strani cogliere per capire che qualcosa non va come dovrebbe.

Segnali di malessere

Se il geco mostra uno o più di questi sintomi di certo non è in salute.

I segnali includono:

  • apatia: se il geco non si muove, trascorre la maggior parte del tempo nella zona calda, non esplora il terrario e non tocca il cibo, può essere sicuramente segnale di un problema di salute.
  • costipazione: anche se il geco mangia, può essere stitico o avere feci morbide o liquide e maleodoranti, il che potrebbe indicare la presenza di parassiti intestinali;
  • dimagrimento: se il geco non aumenta di peso o dimagrisce nonostante i mangi, può essere un segnale di presenza di parassiti interni;
  • presa assente: un geco arboricolo che non riesce ad arrampicarsi e che sosta sul fondo o cade durante i tentativi di arrampicarsi sui vetri potrebbe essere un segnale che la muta è imminente o che ha residui sulle zampe, oppure che c’è una carenza di calcio.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Cosa osservare prima di acquistare un geco

Quando vi trovate davanti al terrario o alla teca, all’interno di un negozio che si occupa della vendita di questi simpatici animaletti, prima di acquistarne uno, dovrete osservare l’aspetto fisico e il comportamento del geco.

Solo così capirete se si tratta di un esemplare senza problemi di salute.

Un geco sano dovrebbe avere:

  • arti devono essere dritti e muscolosi, il geco non deve far fatica a camminare, evitate gechi con arti piegati in modo innaturale o che zoppicano; è possibile ci siano problemi di MOM o fratture di origine traumatica;
  • cloaca senza croste, senza anormali rigonfiamenti o macchie violacee, non deve fuoriuscire nulla da essa se notate parti rosa/rosse esposte può esser sintomo di prolasso;
  • coda evitate esemplari che dovrebbero avere una bella coda gonfia ma che invece si presentano con una coda secca, in cui si possono contare anche le vertebre;
  • naso senza abrasioni, ferite, gonfiori, scolo nasale o presenza di croste.
  • occhi senza pezzetti di muta, scoli o sostanze lattuginose, non devono essere infossati e non devono assolutamente esserci gonfiori anomali, ma devono essere limpidi, belli globosi e senza ammaccature;
  • bocca non deve presentare gonfiori, sostanze lattuginose e/o muco. Se le mucose si presentano eccessivamente pallide è possibile che l’animale sia disidratato. La bocca deve essere di color rosa acceso;
  • spina dorsale deve essere dritta, senza alcuna deformazione a “S” o gobba. Non devono vedersi costole e vertebre in rilievo, pancia incavata e ossa del bacino rialzati;
  • testa non devono vedersi spigoli, solchi o ossa eccessivamente in rilievo come se fossero ricoperte solamente dalla pelle. Non devono esserci ferite, ustioni o gonfiori anomali attorno agli occhi e/o orecchie. Deve essere invece, bella arrotondata dove serve.

Potrebbe interessarti anche:Malattie comuni nel geco leopardo: le patologie che minacciano la sua salute

Seguendo questi pochi, ma importanti, suggerimenti potrete portare a casa un geco in salute, pronto a trascorrere la sua vita con voi.

Gestione cookie