Home Non solo Cani e Gatti Il criceto può mangiare la lattuga? Benefici e possibili rischi per l’animale

Il criceto può mangiare la lattuga? Benefici e possibili rischi per l’animale

Il criceto può mangiare la lattuga? Tra le verdure esistenti, è possibile fornire anche la lattuga al nostro piccolo roditore? Vediamo di scoprire se possono esserci dei benefici per la sua salute oppure si tratta di un alimento che è meglio evitare.

Il criceto può mangiare la lattuga
(Foto Pexels)

Il criceto è un animale essenzialmente erbivoro. Il piccolo roditore va pazzo per vari tipi di semi, germogli, radici e piccola frutta. Nella sua alimentazione rientrano anche le verdure, che potrebbero essere somministrate al piccolo amico ogni sera. Vediamo di capire, quindi, se il criceto può mangiare la lattuga o se rientra nella lista dei cibi no per il nostro animaletto.

Il roditore e le verdure: una categoria importante

L’alimentazione è un punto importante da cui iniziare a prenderci cura del nostro piccolo criceto. Anche le verdure rientrano negli alimenti importanti per il suo benessere e la sua sopravvivenza. Vediamo, nello specifico, quali sono quelle sicure per l’animale.

La verdura per il criceto
(Foto Pixabay)

Prendersi cura di questo piccolo roditore può essere una bella sfida. Il proprietario di un criceto deve sapere che molto del suo benessere fisico e mentale dipende dalla dieta giusta e varia che riusciamo a fornirgli. Come abbiamo accennato, la dieta dell’animaletto si fonda principalmente su cibi specifici, quali semi, mais, cereali, erbe e frutta secca. Da essa, però, non vengono escluse le verdure. Leggiamo meglio nell’articolo.

Per sostenere bene il criceto, nella sua dieta non dovrebbero mai mancare dosi di frutta e verdura. Queste categorie, infatti, forniscono al roditore importanti fonti di fibre, vitamine e minerali. É necessario, però, conoscere bene quali sono adatte a lui per evitare di creargli disagi o problemi. Tra le verdure più sane per lui, antiossidanti, ricche di preziose vitamine e povere di grassi, troviamo le seguenti:

Carote. Le carote le associamo spesso al criceto. Possono essere offerte all’animaletto sbucciate e in piccole quantità, meglio fornirgli la foglia ben lavata. Queste sono utilissime per rafforzare la sua mandibola e i denti. Spinaci: antiossidanti ricchi di fibre, aiutano l’intestino del piccolo, per farlo vivere in buone condizioni. Finocchio: questo è fondamentale, grazie alle sue fibre, per proteggere il suo metabolismo e il suo apparato digerente.

Anche le zucchine sono alleate dell’organismo del piccolo roditore. Essendo ricche di fibre, devono essere fornite a pezzettini e sbucciate. Sono presenti tra le verdure sane anche i piselli. Questi sono ottimi aiutanti del suo cuore, regolatori dello zucchero nel sangue. Per il basso contenuto calorico, sono consigliati per la perdita di peso.

Figurano spesso, tra le verdure adatte al criceto, anche le patate. É vero che queste possono avere benefici per lui, ma devono essere prive delle parti verdi e dei germogli, poiché sono tossici. Il piccolo può mangiarle scondite, crude o cotte. Vediamo, ora, se anche la lattuga rientra in questa breve lista di verdure adatte al nostro amico domestico.

Potrebbe interessarti anche: Il criceto può mangiare i broccoli? I rischi e benefici per questo roditore

Il criceto e la lattuga: attenzione al suo consumo

La lattuga è, tra le verdure, quella più diffusa e amata per le sue proprietà benefiche per l’organismo. Può essere consumata ogni giorno e ci aiuta sentirci sazi durante i pasti. Ma può essere utile anche al nostro piccolo animale? Leggiamo qui.

La lattuga per il criceto
(Foto Pexels)

Il criceto può trarre beneficio dal consumo di lattuga e, in realtà, viene utilizzata molto nell’alimentazione ideale ed equilibrata di frutta e verdura per il roditore, essendo questa molto ricca di antiossidanti, ferro e vitamina A. La lattuga contiene una grande quantità di nutrienti buoni per il sistema immunitario del piccolo amico, che può aiutarlo a prevenire malattie. Tuttavia, questa verdura può essere dannosa. Vediamo per quale motivo.

Fornire quantità eccessiva di lattuga al criceto può essere pericoloso. La lattuga, infatti, può creare infiammazioni e problemi ai suoi organi interni. Si tratta di una verdura a foglia ricca di acqua, il che significa che si possono verificare malattie comuni nel criceto, come patologie ai reni, problemi alla vescica e si può anche danneggiare il fegato dell’animale con brutte infiammazioni.

Includere la lattuga nella dieta giornaliera del criceto può avere, quindi, conseguenze molto gravi a lungo andare. Tra le varie foglie, è vietata la lattuga iceberg, in quanto provoca serie infezioni e non è di aiuto al suo delicato organismo. Invece, la lattuga romana può essere offerta all’animaletto, sempre in piccolissime dosi e come premio speciale.

Potrebbe interessarti anche: Il criceto può mangiare frutta? Benefici e rischi per i nostri amici roditori

Come far mangiare le verdure all’animale

La somministrazione corretta delle verdure giuste nel criceto può aiutarlo fortemente nella prevenzione di pericolose malattie e nell’apporto di importanti sostanze nutritive, fondamentali per la protezione del suo intestino e del suo organismo, in generale, e per il mantenimento di una buona forma fisica. É facile poter offrire la verdura, così come la frutta, al nostro piccolo animale già da subito, nutrendolo quando è ancora piccolo.

É importante iniziare a fornirgli queste categorie di cibo abituandolo poco alla volta, in maniera progressiva. In questo modo, è possibile anche scoprire se il piccolo animale soffre di qualche allergia o intolleranza. Iniziando con piccole dosi, provando a ripetere per i due o tre giorni successivi, sempre in aggiunta al cibo per lui e mai come pasto unico, per capire la reazione del suo corpo.

In caso di qualche comportamento strano del roditore o l’insorgere di disturbi digestivi, evitiamo di riproporre quel cibo. Se il criceto non mangia, basterà rimuovere quella verdura dalla gabbietta ed evitare che vada a male, per la sua sicurezza. Una regola semplice per la sua salute sta nel non forzarlo mai a mangiare, ogni criceto sa di quanto cibo ha bisogno. Consultare il veterinario, per qualche dubbio, non ci costerà nulla.

Ilaria G