Home Non solo Cani e Gatti Effetti collaterali degli antibiotici sugli animali: cosa c’è da sapere

Effetti collaterali degli antibiotici sugli animali: cosa c’è da sapere

Quali sono gli effetti collaterali degli antibiotici sugli animali, e in particolare quelli da allevamento? Cosa si sa su questo problema.

Effetti collaterali degli antibiotici sugli animali
(Foto AdobeStock)

Sebbene non esperti, sappiamo che l’uso di alcuni medicinali serve a prevenire alcune malattie, o quanto meno, a rendere i loro effetti molto più lievi. Lo scopo di proteggere però gli animali dal rischio di ammalarsi però ha portato ad un eccesso e ad un uso sconsiderato degli antibiotici, soprattutto per quelli che forniscono elevate prestazioni produttive (anche a livello commerciale). Ma quali sono dunque gli effetti collaterali degli antibiotici sugli animali? Cosa sapere su quello che è diventato un problema.

Antibiotici per animali: a cosa servono e perché si usano

In realtà lo scopo degli antibiotici è tutt’altro che negativo: si tratta infatti di un metodo di prevenzione per alcune malattie molto gravi, che possono compromettere la salute degli animali e il loro ‘rendimento produttivo’.

Allevamento
(Foto Pixabay)

Se da una parte però l’uso di questi farmaci dovrebbe aiutare a combattere le malattie, dall’altro incide sul loro sistema immunitario, rendendoli paradossalmente più deboli ed esposti alle stesse malattie da cui dovrebbero essere ‘protetti’.

Effetti collaterali degli antibiotici sugli animali: quali sono

L’utilizzo massiccio di questi farmaci ha reso gli animali su cui vengono usati più ‘sensibili’ alle malattie e si è venuto a creare un fenomeno noto come ‘resistenza agli antibiotici’: in parole povere, i batteri riescono a sopravvivere al farmaco poiché ne diventano appunto resistenti.

La conseguenza è che non solo quell’antibiotico diventa inutilizzabile per sconfiggere quella malattia ma, trattandosi di animali da allevamenti intensivi, non è detto che tracce del medicinale non restino anche nei ‘prodotti’ e negli alimenti che derivano da quegli stessi animali.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutti gli antibiotici naturali per gatti: quali sono le cure migliori per le infezioni

Effetti collaterali degli antibiotici su cane e gatto

Ma cosa accade se utilizziamo gli antibiotici per curare gli animali da compagnia per eccellenza? In effetti anche nel cane e nel gatto potremmo riscontrare degli effetti collaterali (si tratta pur sempre di farmaci!). Ma allora la scelta migliore è quella di non proteggerli da alcune malattie? No, pare che comunque si preferiscano gli effetti collaterali degli antibiotici a determinate patologie.

cane a visita
(Foto iStock)

Potrebbe interessarti anche: Scopri come disintossicare il cane da antibiotici: rimedi e consigli utili

Quali sono gli antibiotici più usati in veterinaria? Penicilline e cefalosporine, ma solo su cane e gatto (non su conigli, roditori etc.). E cosa comporta l’uso di queste sostanze sui nostri amici a quattro zampe domestici? Gli effetti collaterali più frequenti pare siano:

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.