Home Non solo Cani e Gatti Il furetto può mangiare la carne che mangiamo noi?

Il furetto può mangiare la carne che mangiamo noi?

Il furetto può mangiare la carne? Quali tipi di carne puoi offrire al tuo furetto? Scopriamo insieme come nutrire il furetto nel modo giusto.

furetto
(Foto AdobeStock)

Il furetto è un animale oggi molto presente nelle case, proprio come animale domestico.

Si tratta di un piccolo carnivoro appartenente alla categoria dei mustelidi, le cui misure sono relativamente piccole.

Possiede infatti un corpo allungato di massimo 60 cm e un peso di circa 1.3kg, orecchie arrotondate e musetto appuntito.

Questo roditore ha denti molto sviluppati e taglienti, specialmente i canini, che sono in totale 34, ma trattandosi proprio di un carnivoro, il furetto può mangiare la carne per uso familiare? Quali tipi di carne puoi offrirgli? Scopriamolo insieme nei prossimi paragrafi.

Il furetto può mangiare la carne?

Il furetto può mangiare pesce?
(Foto AdobeStock)

Se il furetto fosse lasciato libero di cacciare, si nutrirebbe sicuramente di piccole prede quali topi, ratti, nidiacei e volatili adulti ma essendo un abile cacciatore potrebbe nutrirsi anche di animali più grandi.

In passato, infatti, è stato molto utilizzato per la caccia al coniglio in tana, sia per le sue abilità di cacciatore sia per il suo corpo allungato e snello che gli permetteva di incunearsi nelle tane.

Ad oggi parliamo di un animale totalmente domestico che ha perso un po’ delle sue attitudine e che anzi lasciato libero non riuscirebbe nemmeno a sopravvivere.

Perciò la domanda che oggi ci poniamo è: “Il furetto può mangiare la carne?” La risposta è Si.

Il furetto può essere nutrito con: i cosiddetti animali da pasto, ovvero roditori e volatili (quaglie o pulcini) appositamente allevati, e questa sarebbe la scelta più naturale possibile.

Purtroppo però diventa un po’ difficile sostenerla per praticità e per costi. Molte persone, invece, credono che la migliore alternativa agli animali da pasto potrebbe essere la carne che anche noi mangiamo.

In effetti la logica vorrebbe che anche la carne tipo il muscolo potrebbe sostituire ciò che in natura il furetto potrebbe trovare.

Ma esiste differenza tra filetto o una bistecca rispetto alla preda intera: di sicuro le proteine in questione saranno di altissima qualità ma verrebbero a mancare tutta una serie di altri elementi fondamentali per il mantenimento di questa specie.

Ciò non toglie che è possibile fornire all’animale qualche bocconcino della nostra carne (cruda o cotta), oppure alternare al mangime la somministrazione di pezzetti di carne di animali come ad esempio il coniglio, pollo o tacchino, completi di pelle.

Una soluzione ottimale per una dieta adeguata e bilanciata potrebbe essere quello di somministrare uno o due pasti al giorno a base di carne (fresca e di ottima qualità) lasciando però a disposizione del furetto anche il mangime secco.

Potrebbe interessarti anche: Il furetto può mangiare il pesce? Quali cibi evitare e quali vanno bene

Alimentazione del furetto

Il furetto necessita di un’alimentazione continua ma a piccole dosi, in quanto possiede un metabolismo molto elevato ed un transito intestinale piuttosto rapido, grazie anche ad un apparato digerente di lunghezza ridotta come qualsiasi altro carnivoro.

Perciò il modo migliore per nutrire un furetto è quello di lasciare sempre a disposizione una certa quantità di cibo, con le opportune accortezze.

Per quanto riguarda la tipologia di cibo è possibile somministrare dei buoni prodotti commerciali, completi di tutti i nutrienti necessari tra cui minerali e vitamine.

Per poter determinare la qualità del cibo in commercio, occorre verificare tramite la tabella (che si può trovare sulla confezione), le materie utilizzate e il valore nutritivo di esse.

Un buon prodotto per il furetto deve contenere un contenuto di fibre molto basso, una percentuale di proteine minima del 32-35% (meglio se compreso tra il 35 ed il 40%), grassi in ragione del 23-25% e al massimo il 20% di carboidrati (evitare mangimi che contengono grandi quantità di cereali).

Il cibo del furetto in commercio è possibile trovarlo sia in forma secca che umida. La differenza consiste nella praticità, in quanto il cibo umido non può essere lasciato nella ciotola mentre il cibo secco quella secca non si è obbligati a toglierlo.

Ciò che invece è totalmente proibito nella dieta del furetto sono i dolciumi, cioccolata, pane, grissini, biscotti, pasta, mangimi per cani e gatti in generale e alimenti con aggiunta di sale e cereali.

Sul latte al furetto, i suoi derivati e anche per il pesce, i pareri sono molto discordanti.

Per quanto riguarda invece gli integratori, in teoria un furetto ben nutrito non necessita di arricchire il suo fabbisogno con altre sostanze ma in ogni caso l’utilizzo dovrà essere stabilito dal veterinario.

Raffaella Lauretta