Home Non solo Cani e Gatti Mamma criceto mangia i cuccioli dopo il parto: i motivi e come...

Mamma criceto mangia i cuccioli dopo il parto: i motivi e come evitarlo

CONDIVIDI

Il cannibalismo animale è stato da sempre oggetto di studi che mirano a capire le cause del fenomeno. Perché il criceto mangia i figli? Ecco i motivi e le possibili soluzioni.

criceto mangia cuccioli
Perché il criceto mangia i cuccioli? (Foto fonte Pixabay)

I criceti sono roditori simpaticissimi, per questo negli ultimi anni sono diventati animali da compagnia specialmente nelle famiglie con bambini. Se avete uno o più criceti in casa e la femmina è in dolce attesa dovrete prestare attenzione, dopo il parto, al fenomeno del cannibalismo. Quest’ultimo è  frequente fra questi roditori ed è ancor più evidente fra mamma e cuccioli tanto da essere oggetto di numerosi studi scientifici.

Perché un criceto mangia i cuccioli appena nati?

criceto mangia cuccioli
Il cannibalismo negli animali (iStock Photo)

La femmina del criceto dopo aver partorito non mangia sempre i figli, ma considera che questo è un comportamento frequente. I motivi che inducono la neo mamma a questa condotta sono i seguenti:

  • mamma criceto si sente debole e mangia alcuni cuccioli per mettersi in forze;
  • mamma criceto vede i cuccioli indifesi, piccoli e deboli e pensa che non possano sopravvivere;
  • i cuccioli sono nati con anomalie fisiche e mamma criceto decide che solo gli esemplari forti debbano sopravvivere;
  • quando la cucciolata è numerosa mamma criceto, per evitare situazioni di stress, decide di uccidere 2-3 cricetini per essere all’altezza e accudirli al meglio;
  • anche la presenza del maschio nella gabbia può causare stress alla neo mamma che reagisce mangiando uno o più cuccioli;
  • quando uno dei cuccioli nasce in ritardo e lontano dal luogo del parto, mamma criceto non lo riconosce più come figlio suo e lo mangia.

Come evitare che il criceto mangi i suoi cuccioli dopo il parto

Evitare che mamma criceto mangi i cuccioli dopo il parto è impresa ardua; spesso infatti i padroni non riescono a impedirlo. Cosa puoi fare? Seguire questi semplici consigli; solo così ridurrai al minimo il rischio cannibalismo di mamma criceto. Ecco cosa devi fare:

  • immediatamente dopo il parto togli il papà dalla gabbia (come detto il maschio provoca stress);
  • avvicinati alla gabbia, a mamma criceto e ai cuccioli solo per dare da mangiare;
  • non girare intorno alla gabbia spinto dalla curiosità. La madre e i cuccioli devono stare in un ambiente sereno;
  • non toccare i cuccioli appena nati, se la madre sente il tuo odore potrebbe non riconoscere più i piccoli e mangiarli;
  • potrai cominciare a toccare i piccoli dopo le due settimane di vita;
  • mamma criceto deve avere sempre a disposizione cibo in abbondanza;
  • prediligi per mamma criceto alimenti ricchi di vitamine come l’uovo sodo e metti olio di merluzzo sugli altri.

Infine una curiosità: vuoi sapere se i criceti appena nati sono maschi o femmine? Ecco come capirlo.

Potrebbe interessarti anche >>>

 

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI