Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Diamante di Gould: specie rara ornamentale di uccello da giardino

Diamante di Gould: specie rara ornamentale di uccello da giardino

Il Diamante di Gould è uno degli animali da cortile più rari con cui molte persone amano abbellire il loro giardino. Conosciamolo meglio.

diamante di gould
(Foto AdobeStock)

Il mondo degli animali ornamentali da cortile rari, ovvero tutti quegli animali che non è facile vedere in giro ma che custodiamo nei nostri spazi, cortili, giardini e in questo caso in gabbie.

Si tratta di animali molto caratteristici, proprio come questo spettacolare uccello chiamato Diamante di Gould. Un esemplare in grado di dare al proprio giardino, un tocco di eleganza e unicità.

Una razza ornamentale molto affascinante che tutti gli appassionati di uccelli vorrebbero avere in cortile.

Caratteristiche del Diamante di Gould

Il Diamante di Gould il cui nome scientifico Erythrura Gouldae.

uccello diamante di gould
(Foto AdobeStock)

Questo uccellino ha un corpo massiccio, con becco conico e robusto. Misura 13-15 cm, compresa la coda e pesa circa 15 gr.

Per quanto riguarda le femmine risultano più piccole e snelle rispetto ai maschi.

In natura esistono numerose varianti di colore ed è ciò per cui sono in tanti ad apprezzare la specie.

Generalmente il suo aspetto appare multicolore, nello specifico il dorso, le ali e la nuca sono di un verde brillante, mentre il petto è viola.

Il ventre è giallo, il sottocoda bianco e la faccia sembra avere una maschera colorata di rosso, con un bordo nero e un altro bordo di colore azzurro che si congiunge col verde del dorso.

Il Diamante di Gould è un uccello di indole socievole e tende a vivere in gruppi numerosi, a volte anche in comunità con altre specie, ad esempio con il diamante mascherato ed il diamante codalunga.

Per quanto riguarda il periodo riproduttivo coincide generalmente con l’inizio della stagione delle piogge.

In quel momento il maschio corteggia la femmina mettendo il petto in evidenza, arruffando le penne e tenendo le penne della nuca dritte.

Tutto questo in direzione della femmina, per mostrarle la sgargiante colorazione.

La femmina rimanendo accovacciata e spostando lateralmente la coda, mostra la propria disponibilità all’accoppiamento.

La femmina depone dalle 4 alle 8 uova, che vengono covate da entrambi i genitori per circa 15 giorni e sempre ambedue i genitori si occupano di nutrire i piccoli.

Dopo 19-23 giorni dalla schiusa, possono volare ma tendono a rimanere nei pressi del nido fino a 40gg, dopodiché prenderanno la loro strada.

Origini e habitat

Il Diamante di Gould è originario dell’Australia, la sua storia risale alla prima metà dell’800 quando furono catturati i primi esemplari dai colonizzatori francesi.

Anche se la sua classificazione risale al 1839 grazie al pittore ornitologo John Goud.

Il Diamante di Gould è considerato un uccello molto pregiato e proprio per questo non è adatto ai neofiti dell’avicoltura.

Questo volatile predilige un habitat rappresentato dalle aree calde e soleggiate con elevata umidità, ricco di praterie ed arbusteti e di fonti di acqua dolce.

Da sempre, il Diamante di Gould è apprezzato come uccello da gabbia, il primo consiglio è quello di acquistare una coppia.

Procurare una gabbia rettangolare di almeno circa 60 cm di lunghezza, da posizionare in una zona tranquilla in modo da non creare stress all’uccellino e coperta per non sottoporre il volatile all’intemperie.

Questo uccellino è molto sensibile, è consigliato di non spaventarlo altrimenti i soggetti più deboli potrebbero anche morire.

Cosa mangia il Diamante di Gould

Il Diamante di Gould è un uccello con un’alimentazione granivora, ovvero basata su piccoli semi che è in grado di spezzettare con la sola forza del suo breve becco.

Pur avendo delle preferenze sui semi, durante la stagione delle piogge è costretto ad aumentare la percentuale di determinati semi piuttosto che altri.

Lo stesso tipo di situazione si viene a verificare durante la stagione riproduttiva, quando la dieta del Diamante di Gould è prevalentemente costituita dal sorgo.

In cattività il Diamante di Gould è conosciuto per i suoi gusti molto particolari, come infatti non predilige i misti per uccelli esotici troppo raffinati, il pastoncino né tantomeno frutta e verdura.

Per tale motivo è opportuno offrire un’alimentazione piuttosto semplice, costituita da un misto per uccelli esotici semplice e ossi di seppia.

Inoltre è bene fornire anche proteine animali, ad esempio i classici gamberetti essiccati per tartarughe acquatiche.

Potrebbe interessarti anche: Colombo romagnolo: specie ornamentale da cortile e da giardino

Malattie comuni

Il Diamante di Gould come tutti gli animali a questo mondo, può essere vittima di varie malattie dovute da batteri, virus o da acari parassiti.

Organismi che possono provocare l’insorgere di malattie anche letali (in alcuni casi).

Ecco le principali malattie che colpiscono gli uccelli:

  • aspergillosi;
  • Candidosi,
  • cannibalismo;
  • Clamidosi,
  • coccidiosi;
  • congelamento;
  • criptococcosi;
  • dermatite;
  • disordine metabolico;
  • encefalite;
  • enfisema;
  • fratture;
  • gotta;
  • infestazione da gozzo;
  • istoplasmosi;
  • kloatsit;
  • laringotracheite infettiva;
  • malattie di Marek;
  • microplasmosi respiratoria;
  • naso che cola;
  • ornitosi;
  • pasteurellosi;
  • pidocchi;
  • posa di uova ritardata;
  • psicattosi;
  • salmonellosi;
  • scabbia;
  • spirochetosis;
  • Tubercolosi;
  • vaiolo.

Queste appena elencate sono le malattie comuni in tutte le specie di uccelli.