Malattie agli occhi delle galline: chiusi e gonfi. Patologie comuni

Foto dell'autore

By Raffaella Lauretta

Polli e volatili

Malattie agli occhi delle galline: i sintomi che si possono manifestare, le cause scatenanti e il trattamento delle più comuni patologie.

gallina
Malattie agli occhi delle galline. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Comprendere le possibili malattie dei polli o delle galline è importante per curare l’animale e per garantire la salute dell’intero allevamento, poiché alcune patologie sono fortemente contagiose.

Naturalmente, una gallina che appare con occhi gonfi, mostra un sintomo evidente di malessere.

Nonostante ciò, non è semplice identificare la causa esatta con una semplice occhiata.

La problematica purtroppo può dipendere da diverse cause per problemi riguardanti gli occhi di questi animali.

In questo articolo andremo a conoscere quali le malattie agli occhi delle galline.

Malattie agli occhi delle galline

Le malattie agli occhi delle galline non sono rare e spesso indicano una patologia più estesa, non legata solamente agli occhi.

Gallina. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

In primo luogo, è importante notare che il gonfiore degli occhi nelle galline è uno dei sintomi più comuni di malattia, insieme ad esso anche la chiusura degli occhi.

I polli giovani sono più a rischio di malattia a causa della loro immunità debole.

Segni di preoccupazione possono includere mancato appetito, mancato consumo di acqua, comportamento apatico e naso che cola.

Tutti questi segnali possono indicare un’infezione agli occhi in varie fasi di malattia. Vediamo, quindi quali sono le malattie agli occhi delle galline:

  • Congiuntivite nel pollame;
  • Xeroftalmia;
  • Infezioni agli occhi negli uccelli;
  • Cheratocongiuntivite;
  • Lesioni agli occhi;
  • malattia di Marek;
  • Cecità da ammoniaca.

Congiuntivite

La congiuntivite è la malattia più comune per gli allevatori di polli e galline. Può essere causata da fattori come mancanza di ventilazione adeguata, mancanza di vitamina A nella dieta, o alta umidità.

I sintomi includono difficoltà nell’aprire le palpebre, gonfiore agli occhi, secrezione purulenta, stanchezza, mancanza di appetito e deterioramento della vista.

I farmaci possono essere acquistati in farmacie veterinarie, ma è necessario consultare un medico per una corretta diagnosi e pianificazione del trattamento.

La malattia se non trattata, può portare alla cecità. Per prevenire la diffusione, i polli malati devono essere separati.

Xeroftalmia

La gallina colpita da xeroftalmia mostra occhi gonfi e cornea secca, ma senza secrezione purulenta.

La malattia è causata dalla mancanza di vitamina A e può essere facilmente diagnosticata da un veterinario basato su sintomi diversi.

Non sono necessari farmaci per trattare la xeroftalmia, ma solo un miglioramento della dieta. Il gonfiore degli occhi può anche essere causato da lesioni fisiche.

Per prevenire lesioni agli occhi dei pulcini, bisogna seguire le precauzioni di sicurezza nella fattoria, come rimuovere gli oggetti appuntiti e la paglia secca dalla loro area.

Infezioni agli occhi negli uccelli

I veterinari raccomandano vivamente di non acquistare farmaci per gli uccelli da soli e di farli prescrivere solo da uno specialista.

Le infezioni agli occhi sono una delle cause più comuni di gonfiore agli occhi nei polli, con sintomi come lacrimazione, secrezione purulenta e gonfiore degli occhi.

Se la gallina o il pollo, mostra gonfiore degli occhi, comportamento malsano o secrezione dall’occhio, potrebbe trattarsi di segnali di infezioni relativi a: laringotracheite, salmonellosi o micoplasmosi.

Inoltre, se l’animale è inattivo, arruffato, non mangia e ha gli occhi gonfi, è necessaria un’ulteriore osservazione da uno specialista.

Cheratocongiuntivite

La Cheratocongiuntivite è una malattia è causata dall’inalazione di fumi tossici e si manifesta con opacità della cornea, formazione di ulcere nell’occhio, deficit dell’appetito, stanchezza e letargia.

Il veterinario per poter prescrivere la terapia, deve determinare il tipo specifico della malattia.

Stabilita la diagnosi, il trattamento generalmente, consiste in antibiotici e corticosteroidi, con lavaggi oculari con antisettici.

La prevenzione comprende una corretta ventilazione, attenzione alle condizioni di vita e isolamento durante la disinfezione.

Lesioni agli occhi

Le lesioni agli occhi dei volatili possono essere pericolose perché se non curate adeguatamente possono causare infezioni a livello di tutto il corpo.

Queste lesioni possono verificarsi durante i combattimenti tra i volatili o anche durante il volo.

È importante rilevare e curare tempestivamente la lesione per evitare disturbi.

I sintomi includono lividi, abrasioni, infiammazione delle palpebre, difetto delle ghiandole lacrimali e perdita della vista.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Malattia di Marek

La Malattia di Marek è una malattia virale che può diffondersi in tutto il pollaio.

Il soggetto malato deve essere sistemato altrove per evitare che contagi tutti gli altri.

Il virus Marek è in grado di privare completamente la gallina della vista, perciò è necessario vaccinare i polli il secondo giorno dopo la nascita.

Potrebbe interessarti anche: Le principali malattie degli uccellini: cause e sintomi

Cecità da ammoniaca

La cecità dell’ammoniaca si verifica a causa dell’eccesso di vapore di ammoniaca nell’aria. Colpisce principalmente polli all’età di 1-1,5 mesi dal momento della nascita.

I primi segnali della cecità da ammoniaca sono: gli occhi del pollo che diventano gonfi e acquosi, scarico dal naso o dagli occhi.

Per poter trattare il pollaio da una tale malattia, è necessario cambiare la dieta e aggiungere più alimenti che contengono vitamina A.

Inoltre, è bene fare una pulizia generale della stanza e tenere sotto controllo il comportamento degli animali.

Gestione cookie