Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Malattie dei pulcini: i principali disturbi del sistema nervoso

Malattie dei pulcini: i principali disturbi del sistema nervoso

Le malattie dei pulcini: le più comuni patologie che colpiscono il sistema nervoso di questi piccoli volatili. Vediamo quali sono le principali.

pulcini nelle mani del veterinario
Malattie dei pulcini. (Foto AdobeStock)

Molto spesso, i bambini fanno richieste di adozioni di animali domestici piuttosto bizzarre, come ad esempio quella di accogliere in casa un pulcino.

È bene, innanzitutto sottolineare che un pulcino ben presto diventerà una gallina adulta con dimensioni differenti ed esigenze diverse da quelle di un grazioso e tenero pulcino.

Ciò che invece, accomuna i due, sono le problematiche di salute.

Nel nostro articolo, però, ci occuperemo delle malattie dei pulcini, ovvero quelle patologie che colpiscono il sistema nervoso di questi piccoli e morbidi volatili.

Le malattie dei pulcini

Come tutti gli esseri viventi e in questo caso come tutte le galline e i polli, anche i pulcini possono avere problemi di salute.

pulcini
Tre piccoli pulcini. (Foto AdobeStock)

Esistono 5 probabili disturbi del sistema nervoso che possono verificarsi nei pulcini e possono causare la testa girata o attorcigliata in una direzione strana.

Inoltre, possono anche apparire scoordinati, deboli, sfalsati o paralizzati in una o entrambe le gambe.

I 5 disturbi che si possono manifestare e che rientrano nelle malattie dei pulcini sono:

  • Encefalomielite aviaria;
  • Lesione o contusione alla testa o al collo;
  • Loco congenita;
  • Malattia di Marek;
  • Osservazione delle stelle o sindrome da Astronomo.

Encefalomielite aviaria

L’encefalomielite, il cui nome scientifico è “encefalomalcia aviaria” (dalle parole greche “enkephalos”, che significa “cervello” e “malakos”, che significa “morbido”).

Questa condizione dei pulcini, consiste nell’ammorbidimento del tessuto cerebrale che, se non trattato precocemente, causa danni cerebrali permanenti.

È possibile riconoscere la malattia, in quanto il pulcino colpito tende a guardare in alto come se stesse osservando il cielo o al contrario può tirare la testa verso il basso tra le gambe, spesso torcendo la testa da un lato.

Tale posizione del collo, mette il pulcino fuori equilibrio assumendo una camminata strana da farlo cadere.

La causa principale di questa malattia riguarda la carenza di vitamina E.

Una razione però carente di vitamina E provoca pulcini che mostrano la malattia del tipo entro una settimana dalla schiusa.

Una condizione che può essere evitate se vengono fornite razioni fresche opportunamente formulate.

Lesione o Contusione alla testa o al collo

La lesione o contusione alla testa o al collo dei pulcini non sempre sono dovuti a patologie del sistema nervoso.

Il torcicollo può essere causato da un colpo alla testa o al collo.

I segnali su di un pulcino che ha subito una ferita o contusione alla testa, tende a infilare la testa tra le gambe e probabilmente camminare all’indietro.

A seconda dell’entità della lesione o contusione, la condizione può essere temporanea o permanente.

In altri casi, le lesioni alla testa che portano a disturbi del sistema nervoso sono genetiche e si verificano spesso nelle razze crestate, poiché tendono ad avere teschi meno ossei.

Ecco perché, quando si allevano pulcini di razze crestate, è fondamentale fornire un ambiente di cova sicuro.

Loco congenita

La loco congenita, si manifesta nei pulcini appena dopo la schiusa. Si tratta di un disturbo del sistema nervoso ereditario causato da un gene recessivo.

In questo caso, il sintomo della malattia si individua osservando il collo di un soggetto colpito che si attorciglia all’indietro.

Tale condizione mette il pulcino fuori equilibrio e lo lascia incapace di consumare cibo e acqua.

I pulcini colpiti dalla loco congenita raramente sopravvivono più di pochi giorni, a causa della impossibilità di assumere cibo.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sui polli: cose che non sapevate su galline, galli e pulcini

Malattia di Marek

La malattia di Marek nei polli è causata da un herpesvirus che si replicano attraverso la polvere e le scaglie di cute dei polli infetti.

La patologia, che prende il nome dal veterinario József Marek, è una malattia virale, presente in tutto il mondo, ma che per fortuna non infetta l’uomo.

La malattia di Marek infetta principalmente i polli giovani e in crescita, ma può anche influenzare i più adulti più spesso i capi più anzianotti.

Questa condizione disattiva i geni che bloccano il tumore di un pollo e attacca anche le cellule che producono anticorpi, compromettendo così il sistema immunitario dell’uccello.

Solitamente, ciò si verifica in combinazione con altre malattie, in particolare la coccidiosi e le infezioni respiratorie causate da batteri “E. coli.

Esistono diverse forme della malattia di Marek, inclusa una forma nervosa che provoca incoordinazione, spasmi muscolari e paralisi progressiva del collo, delle gambe o delle ali.

Tuttavia, esiste anche una forma nervosa transitoria che colpisce i pulcini di età compresa tra 2 e 3 settimane appare come una paralisi flaccida temporanea del collo o delle gambe.

Questo può lasciare i polli con il collo contorto dopo il recupero dalla paralisi.

Per ridurre i rischi della malattia di Marek, è possibile:

  • allevare pulcini lontano dai polli maturi fino a 5 mesi di età;
  • vaccinare i pulcini appena nati, anche se la vaccinazione non previene la malattia di Marek, ma altre patologie e la paralisi se eseguiti prima dell’esposizione al virus.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Osservazione delle stelle o sindrome da Astronomo

La sindrome osservazione delle stelle è un disturbo del sistema nervoso.

Una condizione che si manifesta solitamente nei pulcini di età inferiore a 1 settimana, causata da carenza di vitamina B1 (tiamina) nella dieta dei genitori del pulcino.

A seconda della gravità della carenza, il pulcino può recuperare se somministrato un integratore di vitamina B1.

I segnali che il pulcino mostra sono piegatura del collo così all’indietro che la testa gli tocchi la schiena. Il becco punterà verso il cielo, da cui il nome “osservazione delle stelle”.

Gli spasmi muscolari epilettici e l’impossibilità di nutrirsi, determineranno la morte del pulcino per mancanza di cibo e acqua.