Home Non solo Cani e Gatti Lo struzzo: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Lo struzzo: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:58
CONDIVIDI

Lo struzzo è un animale che ritroviamo spesso nei film e nei cartoni animati. Riconoscibile molto per il particolare aspetto curioso di un uccello.

struzzo
Lo struzzo il cui nome scientifico è Struthio camelus e appartiene alla famiglia Struthionidae.(Foto Pixabay)

Queste che tratteremo sono schede destinate ai bambini, per aiutarli ad apprendere particolari argomenti che nello specifico trattano di animali. Non saremo ne’ i primi ne’ gli unici a trattare questo argomento, ma con l’aiuto di foto e paragrafi semplici, cercheremo di incuriosire e stimolare il bambino, aiutandolo anche visivamente ad assimilare la materia.

Oggi andremo a ricostruire, illustrare e rappresentare quello che è l‘animale più veloce a due zampe.

Potrebbe interessarti anche: L’aquila: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Caratteristiche dello struzzo

Lo struzzo nasconde la testa
Alcuni struzzi raggiungono i 2 metri e mezzo di altezza, per 120–160 kg. (Foto AdobeStock)

Il suo nome scientifico è Struthio camelus e appartiene alla famiglia Struthionidae. Esistono 4 sottospecie di struzzo finora individuate dagli esperti. Si tratte delle seguenti varianti di Struthio camelus: australis, molybdophanes, camelus e masaicus. Alcuni di essi raggiungono i 2 metri e mezzo di altezza, per 120–160 kg.

Possiede occhi molto grandi, quasi sproporzionati, sottolineati da ciglia fitte che proteggono le cavità oculari dalla polvere e dal vento della savana, ha un lungo collo e l’espressione poco intelligente, sottolineata da un becco che sembra più che altro un muso che ricorda il personaggio di Paperino.

Le zampe sono prive di piume ma fornite di 4 dita, due per zampa, con un dito più lungo che è anche munito di un’unghia piatta per favorire la velocità durante la fuga e un’altro più corto per mantenere l’equilibrio. Il piumaggio generale dello struzzo è color biancastro tendente al giallino.

Lo struzzo vive in greggi, ogni gregge ha un maschio dominante e fino a 7 membri. Il ruolo del maschio dominante è quello di proteggere la mandria. Ha anche una femmina dominante, che sarà l’unica che si accoppierà con il maschio dominante. La vita di uno struzzo è di circa 40 o 45 anni.

Potrebbe interessarti anche: Coccodrillo: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Dove vive lo struzzo

struzzo uccello
Lo struzzo è possibile trovarlo in Africa in particolare nell’area sub-sahariana, Sahel, Corno d’Africa, Somalia, Kenya, Tanzania ed Africa meridionale.(Foto Flickr)

Lo struzzo è possibile trovarlo in Africa in particolare nell’area sub-sahariana, Sahel, Corno d’Africa, Somalia, Kenya, Tanzania ed Africa meridionale, ed è stato introdotto in Australia dall’uomo. Il suo habitat ideale, infatti, sono le savane africane ricche di vegetazione bassa e clima semi-desertico.

Potrebbe interessarti anche: Leone: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Come nascono

struzzo
I cuccioli di struzzo già all’età di un mese riescono a corre all’incirca a 55km/h..(Foto Pixabay)

Lo struzzo diventa maturo sessualmente a circa tre anni per le femmine e a quattro anni per i maschi, il tutto dipende anche dalla specie di questo uccello. La stagione della riproduzione dura circa 5 mesi, durante il quale il maschio dominante si accoppia con tutte le femmine del suo gruppo.

Il maschio manifesta il calore con una pigmentazione rosa scarlatta più accentuata nella parte anteriore delle zampe e del becco. Dopodiché per attirare l’attenzione delle femmine e iniziare un rituale di corteggiamento.

Il maschio si accoccola sui tarsi davanti alla femmina, muove la testa ed il collo, chiude il becco e, con movimenti quasi convulsi ma volontari di tutto il corpo, gonfia straordinariamente la gola e spinge fuori dai polmoni una gran quantità d’aria. Tutto questo avviene davanti al nido costruito dalla femmina in pochissimi giorni, dove poi depositerà le uova che arrivano a pesare anche 2 chili.

Durante il giorno l’uovo viene covato dalla femmina, mentre di notte lo coprirà con la sabbia. Ogni femmina depone durante tutta la stagione e nello stesso nido un totale di circa 10-40 uova. Il periodo della cova dura per 42 giorni e si dedica ad essa solo il maschio, se non eccezionalmente sostituito per brevi periodi.

Dopodiché si vedranno i primi pulcini sbucare dalle uova che inizieranno a seguire il gruppo, il quale li proteggerà fino a quando non saranno in grado di provvedere a sé stessi.

Potrebbe interessarti anche: Rinoceronte: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Cosa mangia lo struzzo

Lo struzzo nasconde la testa
Lo struzzo come alimentazione predilige : radici, foglie e fiori ma in casi estremi non disdegna di mangiare anche piccoli roditori e insetti. (Foto AdobeStock)

La dieta dello struzzo è principalmente vegetariana e perciò ciò che predilige sono: radici, foglie e fiori ma in casi estremi non disdegna di mangiare anche piccoli roditori e insetti. È sprovvisto di denti, perciò ingoia i bocconi senza masticarli e tritura il cibo nel suo grande e potente stomaco.

Lo struzzo vive in aree condivise con gli animali al pascolo per un motivo ben preciso, in quanto da questi erbivori lo struzzo ottiene la rimozione del cibo che fa parte della sua alimentazione. Mentre per gli altri animali del pascolo, lo struzzo torna utile per la sua potente vista essendo abbastanza alti da individuare potenziali minacce, allertando così gli animali al pascolo.

Per fortuna però questo uccello, non richiede tanto cibo per svilupparsi normalmente al contrario ingurgita notevoli quantità di acqua, soprattutto gli esemplari giovani (10 litri al giorno) e devono avere a disposizione sempre acqua fresca e pulita, oltre che berne tanta non resiste a non immergersi alla visione di una pozzanghera.

Potrebbe interessarti anche: Zebra: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Curiosità

Struzzo
Lo struzzo non nasconde la testa nella sabbia, questa è solo una credenza popolare. (Foto AdobeStock)
  • Lo struzzo è l’animale a due zampe più veloce del mondo è lo struzzo.
  • Chinare il collo verso l’interno è solo un’altra delle sue strategie per sfuggire ai pericoli.
  • Esistono cinque sottospecie di struzzi, uno dei quali è estinto.
  • Sono allevati commercialmente in oltre 50 paesi, nelle fattorie, a causa della pelle. Sono anche usati per la qualità delle loro piume.
  • In alcuni luoghi, la carne di struzzo comune è una fonte di cibo, perché è povera di grassi, colesterolo e calorie.
  • Al momento ci sono più di 2 milioni di struzzi, in base a questi numeri non sono a rischio di estinzione.
  • Lo struzzo non nasconde la testa nella sabbia, questa è solo una credenza popolare su questo animale.
  • Lo struzzo è il più veloce uccello corridore: può raggiungere una velocità di 70 km/h.
  • Tendono a mescolarsi bene con l’ambiente circostante. Per evitare il pericolo, spesso passano inosservati e cercano di fondersi con la sabbia che li circonda.
  • È il più alto e il più pesante di tutti gli uccelli. Possono misurare fino a 9 metri di altezza.
  • Lo struzzo ha un calcio potente, tanto da scalciare un leone.
  • I cuccioli di struzzo già all’età di un mese riescono a corre all’incirca a 55km/h.

Raffaella Lauretta