Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione per il cane con cistite: quali cibi può mangiare e quali...

Alimentazione per il cane con cistite: quali cibi può mangiare e quali evitare

Anche Fido può soffrire di cistite e ciò che mangia può non essere di aiuto. Vediamo qual è la giusta alimentazione per il cane con cistite.

alimentazione per il cane con cistite
(Foto Unsplash)

Sapere che il nostro amato cane è in salute ci rende estremamente sereni, non solo perché liberi mentalmente da preoccupazioni ma anche perché ciò significa che stiamo colmando ogni sua esigenza nel migliore dei modi.

Purtroppo però anche lui può ammalarsi, nonostante le nostre attenzioni. Ed una delle patologie che colpisce maggiormente Fido è la cistite.

Ma prestando molta attenzione sia alla terapia prescritta dal nostro veterinario che all’alimentazione è possibile alleviare i sintomi e curare, definitivamente e in modo più rapido, questo fastidioso malessere.

Inoltre far seguire nel tempo una dieta ad hoc al nostro cane gli garantirà meno probabilità di recidive. Ecco perché è fondamentale garantirgli sempre l’alimentazione giusta.

Pronti a scoprire la giusta alimentazione per il cane con cistite? Ma prima, è doveroso fare un piccolo accenno a questa patologia e a quali sono le possibili cause e i sintomi riscontrabili in Fido.

La cistite nel cane: cause e sintomi

La cistite non è altro che un’infiammazione alle basse vie urinarie, causata da batteri che colpiscono la vescica e l’uretra. Patologia che purtroppo colpisce molto spesso il cane, con frequenti recidive.

la cistite nel cane
(Foto Unsplash)

Generalmente la cistite non deve destare molte preoccupazioni, a patto che sia il nostro veterinario a dircelo dopo un’accurata visita al nostro cane.

Infatti in alcuni casi può essere il segnale di patologie ben più gravi che hanno colpito Fido, e che è bene scongiurare. Le cause principali della cistite nel cane sono:

  • infezioni batteriche dell’intestino che hanno raggiunto le vie urinarie;
  • calcoli alle vescica;
  • virus e funghi;
  • carcinoma e tumore della vescica;
  • altre origini ancora sconosciute.

I sintomi della cistite, piuttosto fastidiosi e dolorosi, non sono difficili da riscontrare in Fido, e sono:

  • frequenza e sforzo nell’urinare, con poca emissione di pipì;
  • dolore e bruciore durante la minzione;
  • sangue nelle urine;
  • forte dolore addominale.

Quando notiamo anche solo uno di questi sintomi, è opportuno portare il nostro cane dal veterinario, il quale diagnosticata la causa dell’insorgere della cistite, ci indicherà la giusta terapia per combatterla.

Generalmente la terapia più adatta è un ciclo di antibiotici, ma accompagnata ad una variazione nell’alimentazione del nostro amico a quattro zampe. Questo non solo per accelerare il processo di guarigione ma anche per evitare recidive di questo fastidioso problema.

Dunque scegliere di adottare, in accordo con il nostro veterinario, una giusta alimentazione per il cane che soffre di cistite, è fondamentale per il suo benessere.

L’alimentazione per il cane con la cistite: quali cibi scegliere

L’alimentazione è molto importante per aiutare Fido a non soffrire di cistite.

cibo per il cane con cistite
(Foto Unsplash)

Grazie alle indicazioni del nostro veterinario sarà molto facile far seguire al nostro cane una dieta sana ed equilibrata, e soprattutto efficace per combattere più in fretta questo tipo di problema ed evitare future recidive.

La corretta alimentazione per il cane che soffre di cistite prevede:

  • una riduzione dei carboidrati;
  • l’eliminazione di cibi ad alto contenuto di grassi e di zuccheri;
  • favorire, invece, cibi che hanno un maggiore apporto proteico, sia animale che vegetale.

Dunque, per garantire a Fido un buon pasto giornaliero dobbiamo preferire alimenti che hanno una maggiore quantità di proteine, come: pollo, tacchino, agnello, manzo e pesce.

Potrebbe interessarti anche: Proteine per il cane: come scegliere gli alimenti giusti

Ideale sarebbe preferire alla carne quei cibi poveri di purina, molto più adatti in queste situazioni, che sono: pesce, uova e latticini.

Di primaria necessità è l’introduzione nella dieta del nostro cane del giusto apporto di:

  • vitamine;
  • fermenti lattici (probiotici e prebiotici), in grado di ripristinare la flora batterica danneggiata dall’antibiotico);
  • acidi grassi come gli omega-3, fondamentali per il benessere del suo organismo (presenti soprattutto nel pesce azzurro).

Inoltre, è fondamentale anche aiutare la diuresi del nostro cane, aggiungendo alla sua dieta cibi ad alto contenuto di sodio, come prosciutto crudo, salmone e formaggio di pecora.

Il giusto apporto di acqua nell’organismo di Fido non solo aumenta la diuresi (garantendo la maggiore “pulizia” della vescica), ma aiuta anche i reni, mantenendoli sani.

Queste le indicazioni in favore di una dieta casalinga per il nostro cane. Ma quando siamo abituati a fargli mangiare cibo industriale è bene acquistare solo prodotti prettamente indicati al caso.

In commercio, infatti, esistono sia scatolette di cibi umidi che crocchette specifiche per i cani che soffrono di cistite.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione per il cane stitico: cibi migliori per il suo intestino

I cibi da evitare per il cane che soffre di cistite

Precedentemente abbiamo detto che per un cane che soffre di cistite è bene evitare cibi grassi e ad alto contenuto di zuccheri.

cibi da evitare per il cane con cistite
(Foto Unsplash)

Ma altri sono i cibi sconsigliati in questa situazione. Infatti sono da evitare alimenti ricchi di magnesio: non solo potrebbero peggiorare la gravità della cistite, ma anche essere la causa dell’insorgere di calcoli renali.

I cibi da evitare, ad alto contenuto di magnesio, sono:

  • cereali, specialmente quelli integrali;
  • legumi, come ad esempio i piselli e i fagioli;
  • ortaggi a foglia verde, come gli spinaci e le bietole;
  • frutta secca, come le mandorle

Da evitare anche, per la stessa ragione, i cibi ricchi di sale.

Due ultimi consigli opportuni per la salute Fido:

  • le proteine fanno bene si, ma evitiamo di esagerare con quelle animali, in quanto per una dieta sana ed equilibrata per il cane il loro apporto non deve superare il 20% delle quantità totali giornaliere assunte;
  • tutto questo, naturalmente, va seguito prestando attenzione alle intolleranze ed alle allergie di Fido.

Rossana Buccella