Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Cirneco dell’Etna: dosi, frequenza pasti e cibi

Alimentazione del Cirneco dell’Etna: dosi, frequenza pasti e cibi

Alimentazione del Cirneco dell’Etna, tutti gli alimenti adatti, dosi giuste e tempi adeguati per nutrire questa stupenda razza di cane.

cirneco dell'Etna
(Foto AdobeStock)

In questo articolo, andremo a conoscere l’alimentazione del Cirneco dell’Etna, quali gli alimenti e in che quantità somministrarli a questa meravigliosa razza di cane di origine siciliana.

Per far in modo di non sbagliare è opportuno conoscere non solo la razza ma anche lo stato di salute e lo stile di vita del singolo esemplare.

E per quanto strano possa sembrare è importante che ogni razza e più precisamente ogni cane possa avere una tipologia di dieta per esso prevista.

Vediamo quindi l’alimentazione del Cirneco dell’Etna dalla quantità alla qualità dei prodotti per esso previsti.

Alimentazione del Cirneco dell’Etna: quantità

Prima di iniziare a preparare dei manicaretti per il vostro Cirneco dell’Etna, è opportuno che abbiate qualche informazione in più, sul suo corpo e sul suo stile di vita.

cirneco dell'Etna
(Foto AdobeStock)

Il Cirneco dell’Etna è un cane di taglia media di circa 10-12 chilogrammi.

Possiede una corporatura muscolosa ed agile allo stesso tempo. Si tratta di un cane vivace ed attivo, un atteggiamento del tutto sportivo tipicamente da caccia.

Continuamente in movimento è gran lavoratore che ha bisogno della giusta dose di esercizio per restare in forma. Necessita di lunghe passeggiate e folli corse al parco.

Tutto questo è fondamentale per poter stabilire quanta energia brucia questo cane ma solo questo non è sufficiente per stabilire una dieta.

Occorrerà anche tenere presente il sesso, l’età, la corporatura e lo stato di salute del singolo esemplare.

Ora tenendo in considerazione tutti questi punti è possibile fornire un’alimentazione corretta al vostro Cirneco dell’Etna fin da cucciolo.

È perciò, importante sapere che una dieta appropriata e bilanciata, deve comprendere la giusta quantità di proteine, grassi, sali minerali (soprattutto calcio) e vitamine per il cane.

La questione dieta idonea per il Cirneco dell’Etna, subentra subito dopo lo svezzamento, ovvero tra la sesta e la settima settimana, quando il cucciolo inizierà a mangiare cibi solidi.

L’alimentazione del cucciolo di Cirneco dell’Etna dovrà essere suddivisa nel seguente modo:

  • nei primi giorni di vita ogni due ore (anche la notte);
  • fino ai 3 mesi quattro volte al giorno;
  • tra i 3 e i 6 mesi tre volte;
  • dopo i 6 mesi due volte.

Per le quantità potrete fare riferimento alle tabelle dietro le confezioni dei mangimi industriali (tenendo presente sempre dei fattori precedentemente elencati).

Superati i sei mesi, il cane potrà alimentarsi con una dieta per cani adulti, dove la quantità ideale di cibo dipende molto dal peso e dal lavoro che il cane svolge durante la giornata.

Generalmente, il Cirneco dell’Etna adulto, necessita di 300-350 g di alimento al giorno. L’alimento deve essere completo e si consiglia di dividere la razione in 2 pasti.

Cosa dare da mangiare al Cirneco dell’Etna: nutrienti

È vero che i cani mangiano tutti gli stessi prodotti? Ebbene, questa è una delle considerazioni più assurde e sbagliate, ma se facciamo riferimento ai nutrienti, allora è vero.

alimentazione gatto

I cani, possono soffrire di allergie e intolleranze, proprio come noi esseri umani, ragion per cui non tutti i cani possono mangiare le stesse cose di tutti.

In linea di massima, però, i pasti dei cani, compresi quelli del Cirneco dell’Etna, devono contenere per tutti gli stessi valori nutritivi (a prescindere che si prediligano mangimi industriali o una dieta Barf) ovvero:

  • proteine: responsabili dello sviluppo e della crescita del tono muscolare e delle ossa del cane;
  • carboidrati: ricchi di zuccheri che apportano le maggior energie e fibre, le quali sono necessarie per poter effettuare una buona digestione;
  • fibre: favoriscono un regolare movimento intestinale;
  • grassi: conosciuti anche con il nome di aminoacidi, omega 3 e 6 o oli. Sono un’importante fonte di energia e i principali responsabili per il trasporto di sostanze nel corpo e per il supporto e lo sviluppo delle articolazioni e del sistema nervoso;
  • vitamine e minerali: aiutano a mantenere forte e sano il sistema immunitario.

I pasti dovranno essere composti principalmente da carni e solo in minima parte da cereali e fibre.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del cane sportivo: cosa è importante sapere

I rischi di un’alimentazione non corretta: cosa non dare al Cirneco dell’Etna

Se volete essere certi che il vostro cane stia mangiando bene, basta osservare il suo mantello. Se è lucente e morbido di sicuro gli state fornendo una buona alimentazione.

Tuttavia non è difficile, in particolare per i cani che vivono in casa, che la dieta che viene somministrata possa essere contaminata da cibi assolutamente vietati.

Ad esempio: cibi speziati, eccessivamente conditi o salati, formaggi fermentati, legumi, fritti, pane fresco, dolci e cioccolata (particolarmente pericolosa soprattutto per i cuccioli) e bevande come il caffè. 

Inoltre, un’altra situazione che si può verificare è quella di somministrare i propri avanzi del pasto al cane, ma come ben sappiamo, non tutti gli alimenti che utilizziamo noi, si possono condividere con il proprio amico a quattro zampe.

Ricordatevi di osservare sempre il vostro Cirneco dell’Etna, poiché un’alimentazione del cane poco adatta mostrerà sull’animale dei segnali molto evidenti.

In particolare, a soffrirne maggiormente, sarà il pelo e l’apparato digerente del cane.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta