Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione dell’Harrier: scelta dei cibi, dosi e cosa sapere sulla sua dieta

Alimentazione dell’Harrier: scelta dei cibi, dosi e cosa sapere sulla sua dieta

Non sai cosa dargli da mangiare? Una serie di utilissime indicazioni sull’alimentazione dell’Harrier e i rischi legati ad essa.

Alimentazione dell'Harrier
(Foto Pinterest-petguide.com)

Cosa dare da mangiare a questo cane proveniente dalla Gran Bretagna? Se abbiamo deciso che sarà lui il nostro fidato animale domestico, è necessario capire cosa inserire nella sua dieta. Ecco dunque una serie di utili informazioni sull’alimentazione dell’Harrier, dalla scelta dei cibi alla frequenza dei pasti e ogni altra curiosità utile per evitare errori.

Alimentazione dell’Harrier: quale dieta scegliere

Solitamente il grande dilemma che attanaglia i padroni (quelli alle prime armi e non) è cosa scegliere tra un’alimentazione di tipo casalinga, a base di alimenti freschi e genuini, e tra quella industriale, studiata per le esigenze specifiche del cane.

Harrier
(Foto Pinterest-dogtime.com)

In questo caso si consiglia la seconda proprio perché, essendo questa una razza molto attiva e dinamica nel campo venatorio, è opportuno garantirgli la giusta dose di energia per poter svolgere tutte le attività nel corso della giornata. Quindi si preferiscano le crocchette: una scelta da molti vista come ‘più comoda’, ma soprattutto sicura per il nostro amico a quattro zampe.

Se sceglieremo alimenti confezionati di prima scelta (senza badare troppo all’aspetto economico che spesso non corrisponde ad una ottima qualità) non avremo problemi a far crescere il nostro cane forte e attivo.

Alimentazione dell’Harrier: le dosi

Soprattutto quando abbiamo in casa un animale che ama stare e lavorare all’aria aperta, è molto utile sapere quando dargli da mangiare. La scelta solitamente è tra la mattina, a inizio giornata per dargli la carica giusta, oppure la sera, dopo tutte le attività svolte.

Harrier
(Foto Pinterest-akc.org)

Nel caso dell’Harrier però la scelta è quasi ‘obbligata’ da una sua predisposizione fisica: infatti questa razza potrebbe avere non pochi problemi nella digestione qualora di trovasse a lavorare a stomaco pieno.

Quindi è meglio dargli da mangiare il pasto in un’unica soluzione a fine giornata: in questo modo il rischio di torsione gastrica (di cui soffre spesso) si abbasserà notevolmente.

Potrebbe interessarti anche: Scopri qui come scegliere il cibo giusto per il vostro cane: ingredienti sì e no

Tutti i rischi della dieta dell’Harrier

Come già detto, è opportuno optare per un pasto unico serale per il nostro Harrier; oltre alla torsione gastrica, si eviteranno una serie di problemi legati alla digestione e allo stomaco pieno, condizione sfavorevole soprattutto per un cane che ama lavorare all’aria aperta.

Harrier
(Foto Pinterest-petmd.com)

Potrebbe interessarti anche: Scopri qui come misurare la quantità di crocchette per cani: come farlo nel modo giusto

Inoltre non bisogna esagerare con le porzioni: infatti, per quanto sia una razza che tende a mantenere il suo peso forma (grazie alla costante attività fisica), non è il caso di ‘rimpinzarlo’ di cibo, poiché potrebbe sentirsi male.