Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Pastore australiano: cosa dargli da mangiare fin da cucciolo

Alimentazione del Pastore australiano: cosa dargli da mangiare fin da cucciolo

Qual è l’alimentazione ideale per un Pastore australiano? Cosa è meglio inserire nella sua dieta, da quando è solo un cucciolo fino all’età adulta.

Alimentazione del Pastore australiano
(Foto AdobeStock)

Cosa è meglio dar da mangiare a questo esemplare che, contrariamente a quanto possa farci pensare il nome, in realtà ha origini tutte americane? Pur trattandosi di un cane rustico, che dunque non richiede particolari cure poiché ha un fisico forte e resistente, ciò non vuol dire che la sua dieta debba essere trascurata. Vediamo dunque come l’alimentazione del Pastore australiano può contribuire al suo benessere e cosa assolutamente evitare per non correre rischi per la sua salute fin da cucciolo.

Fabbisogno del Pastore australiano: le sue esigenze in termini nutrizionali

Come per tutti gli animali, una dieta sana ed equilibrata, unita ad un’attività fisica costante, lo aiuteranno di certo a stare in forma e sentirsi bene. Anche perché lui stesso lo richiederà: non è un cane che ama stare fermo, quindi di certo non ci si annoierà mai con lui.

Pastore australiano
(Foto Pixabay)

Per capire il fabbisogno di questa razza è importante valutare anche la sua condizione muscolo-scheletrica: le sue articolazioni sono piuttosto fragili, quindi hanno bisogno di essere rinforzate con una dieta a base di glucosamina e condroitina

Attenzione particolare anche agli occhi, per l’alta possibilità di sviluppare malattie oculari spesso ereditarie, e alla pelle, dato un derma particolarmente sensibile alle infiammazioni. Una vera e propria cura per il suo manto è costituito dai cibi che contengono vitamine B e acidi grassi Omega 3 e 6 (tipo quelli dell’olio di pesce, che si può usare per condire le crocchette).

Alimentazione del Pastore australiano: pro e contro della BARF

Dato che tutti i cani, questo compreso, hanno bisogno di un’alta percentuale di carne (si consiglia solitamente circa il 70%) e frutta e verdura (il restante 30%), eliminando quasi totalmente zuccheri e derivati, potremmo pensare che una dieta BARF per lui sia l’ideale.

Alimentazione del Pastore australiano: dieta Barf
(Foto AdobeStock)

Si tratta di un’alimentazione a base di alimenti crudi: non solo carne ma anche riso, verdure, pasta etc. L’importante è che, sia che si parli di un cucciolo sia di un esemplare adulto, gli alimenti siano sempre di ottima qualità. In particolare la carne cruda deve essere di livello davvero eccellente se vogliamo evitare il rischio di problemi batteriologici, con l’evolversi di salmonellosi o sintomi di avvelenamento. Attenzione anche alla scelta del tipo di carne e alle dosi giuste: meglio farsi consigliare da un veterinario esperto e non provare a usare metodi fai-da-te.

Alimentazione del Pastore australiano: le crocchette

Oltre ad essere raccomandato da allevatori e veterinari, in realtà questo cibo industriale è anche un metodo veloce e specifico per nutrire il nostro Pastore australiano. Quindi non serve sentirsi in colpa se pensiamo di ‘risolverla’ dando al cane del cibo pre-confezionato: in realtà questa potrebbe essere la scelta migliore per lui, perché quella pappa contiene tutti gli elementi che soddisfano le sue esigenze nutrizionali.

In questo modo sarà difficile sbagliare le dosi, poiché basterò seguire le indicazioni spesso indicate sulla confezione (per questo è importante saper leggere le etichette del cibo per cani). Naturalmente scegliendo delle crocchette a basso costo e di scarsa qualità, rischiamo di dare al cane un cibo troppo ricco di cereali e verdure, con un quantitativo di carne molto inferiore rispetto a quelle che sono le sue esigenze nutrizionali.

Potrebbe interessarti ancheCane da pastore australiano kelpie: razza, caratteristiche, carattere e salute

Dieta fatta in casa: vantaggi (e non)

E se provvedessimo da soli al benessere del nostro Pastore australiano? Nulla da eccepire, ma il tutto deve essere fatto con criterio e dietro consiglio del nostro veterinario di fiducia. Bisognerà inoltre saper scegliere alimenti di ottima qualità e adatti alle sue esigenze.

E’ probabile che l’esperto consigli un pasto composto per un terzo di carne, un terzo di verdure e un terzo di riso, con aggiunta di integratori in polvere o in compresse. A tal proposito si sceglie spesso la polvere di cozze verdi per il benessere di ossa e articolazioni, il lievito di birra per mantenere sano e lucente il suo manto; infine il carbone attivo per evitare problemi gastro-intestinali.

Il latro negativo consiste innanzitutto nella difficoltà di saper proporzionare bene gli ingredienti e gli elementi, ma anche di fare attenzione al dosaggio. Inoltre se il Pastore australiano si abituasse solo al cibo fatto in casa, sarebbe difficile poi fargli mangiare all’occorrenza del cibo pre-confezionato o secco come le crocchette.

Se vuoi conoscere tutto sul dosaggio e sull’alimentazione del cucciolo di Pastore australiano, clicca su Successivo: