Home Cani Alimentazione Cani 🐾Questi alimenti causano spesso allergia al cane: conoscerli per evitarli

🐾Questi alimenti causano spesso allergia al cane: conoscerli per evitarli

Attenzione a tenerli sempre alla lontana perché potrebbero essere davvero pericolosi: tutti gli alimenti che causano allergia al cane.

Cibi che più spesso causano reazioni allergiche
Cibi che danno allergia al cane (Canva)

Alle volte non ci rendiamo conto che alcuni cibi che tranquillamente consumiamo sulla nostra tavola possono essere tanto dannosi per il nostro amico a quattro zampe. Invece è importante conoscere quali sono gli alimenti che spesso causano allergia al cane per evitarli e tenerli assolutamente lontani dalle sue zampe. Ecco dunque i cibi ‘insospettabili’ che forse non sapevi di non poter somministrare a Fido.

Allergia alimentare e intolleranze a confronto: le differenze

Molto spesso si usano come sinonimi ma non lo sono affatto: ‘allergia’ e ‘intolleranza’ indicano due reazioni del corpo del cane diverse. La prima infatti è una risposta immunitaria degli anticorpi nei confronti di determinate proteine che il corpo ‘recepisce’ come nocive per lui.

Cosa dare da mangiare a Fido
Cane mangia cibo secco (Canva)

In pratica non si tratta di un problema che l’animale ha con quel singolo cibo, bensì a determinati ingredienti. Col termine ‘intolleranza’ invece è una sorta  di insofferenza, una incapacità del corpo di assimilare certe sostanze ingerite.

Al di là della questione linguistica, sarà importante notare i sintomi e le reazioni fisiche che ci mostrerà il corpo di Fido. Infatti nel caso dell’allergia i segnali più evidenti saranno:

Nel caso di un’intolleranza invece, i sintomi saranno di frequente:

  • vomito,
  • diarrea,
  • disturbi allo stomaco,
  • indigestione.

Alimenti che causano allergia al cane: quali sono

Noteremo, e con sorpresa, che molti di questi cibi non sono affatto tossici per alcuni cani, tanto da essere inseriti normalmente nell’alimentazione di alcuni. Ebbene per altri invece questi stessi alimenti potrebbero causare forti reazioni allergiche, e si tratta di:

Cane annusa la frutta
Cane annusa la frutta (Canva)
  • pesce,
  • carne,
  • latticini e prodotti caseari,
  • legumi,
  • uova,
  • cereali.

Tra i pesci spesso ‘responsabili’ di allergie ritroviamo: il tonno, la balena, il merluzzo e l’olio di fegato dello stesso, l’aringa, il merlano. Tra le carni (incredibilmente) possono dare allergia quella di maiale, cavallo e manzo e anche carni bianche come pollo, agnello, coniglio e pecora.

I legumi sotto accusa per reazioni allergiche comprendono la soia e i fagioli marroni; tra i prodotti a base di latte invece le proteine del latte e del formaggio. Infine annotiamo i cereali, ovvero il riso, il mais, il malto, l’orzo, l’avena e l’erba medica.

Potrebbe interessarti anche: Scopri cosa non dare assolutamente questo al tuo cane: cibi vietatissimi per Fido

La spiegazione a questi alimenti ‘condannabili’ è dovuta al fatto che il corpo del cane reagisce ad un componente di questi cibi a causa della ripetuta assunzione degli stessi nel tempo: per questo gli ingredienti più comuni sono quelli che scatenano spesso le suddette allergie, ovvero le proteine della carne e del latte e il glutine. Ve ne sono alcuni poi che possono essere addirittura letali e molto pericolosi, come ad esempio il cioccolato per il cane.

Potrebbe interessarti anche: Scopri l’alimentazione sbagliata per il cane: i cibi da non far mangiare a Fido

Alimenti che causano allergia al cane: quali sono quelli ipoallergenici

Ma esistono alimenti che contengono poche o comunque meno elementi che danno allergia? Certo, e non è così difficile trovarne in commercio, anche se si tratta di carni abbastanza rare, come ad esempio: il bufalo d’acqua, il canguro e il cavallo.

Cane mangia erba
Cane mangia l’erba (Canva)

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Anche acidi grassi insaturi e piante di alta qualità fanno parte di questi cibi ipoallergenici, ma anche il frumento. Qualora il cane avesse un’allergia proprio a questo cereale però si potrebbe ovviare sostituendolo con cibi senza glutine.