Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare il riso rosso: cosa è importante sapere

Il cane può mangiare il riso rosso: cosa è importante sapere

Il cane può mangiare il riso rosso? Questo alimento può apportare dei benefici all’animale domestico oppure no? Vediamo insieme.

Il cane può mangiare il riso rosso
(Foto Unsplash)

L’amico a quattro zampe si trova a resistere, ogni giorno, a tante tentazioni nella nostra cucina. Tra piatti deliziosi e cibi dall’odore irresistibile per lui, bau vuole sempre assaggiare tutti i pasti che portiamo sulla tavola. É normale chiedersi se fido può mangiare gli alimenti più frequenti. Vediamo, allora, se il cane può mangiare il riso rosso oppure no.

Il cane può mangiare il riso rosso?

Si tratta di uno dei cibi più presenti nella nostra cucina, un particolare tipo di riso ricco di vitamine e sali minerali, ottimo antiossidante. Ma questi benefici valgono anche per fido? Approfondiamo, qui, nell’articolo.

Il riso rosso per fido
(Foto Pixabay)

Per prendersi bene cura dell’amico peloso, bisogna iniziare sicuro dall’attenzione per la sua alimentazione quotidiana.

Essendo il cane un animale carnivoro, naturalmente le proteine sono indicate nella sua dieta salutare, ma non va dimenticato che esistono alcuni alimenti che possono essere dati, ogni tanto.

Vivendo con gli umani, infatti, fido non riesce a resistere alla tentazione di provare cibi nuovi, dall’aspetto e il sapore invitante, in particolare quando ci si siede tutti a tavola.

Nella sconfinata varietà di alimenti, spicca il riso, utilizzato per tanti pasti durante la nostra giornata. Questo ingrediente, poi, si trova anche in molti prodotti commerciali per l’amico peloso.

Le proprietà essenziali del riso

Il riso è un cibo buonissimo e importante per il nostro benessere, ricco di sostanze nutritive ma che può causare fastidiosi problemi all’organismo dell’animale.

Disturbi come quelli gastrointestinali e feci molli sono comuni nel cane, poiché il riso non digerisce questo cibo con facilità.

Esiste un tipo di riso, però, che può essere offerto a bau, senza troppe preoccupazioni, si tratta del riso rosso. Il riso rosso contiene dei carboidrati buoni, molte fibre, proteine e grassi sani.

Fonte di fibre e importanti vitamine, il riso rosso può essere proposto, una volta ogni tanto e insieme ai suoi pasti principali, considerando che può aiutare a ridurre i livelli dei grassi e del colesterolo nel sangue.

Ciò che è doveroso ricordare è che questo tipo di alimento non può essere somministrato quotidianamente, non deve assolutamente trasformarsi in abitudine per l’animale.

Potrebbe interessarti anche: Come preparare il riso al cane: tutto ciò che dovresti sapere

Il riso migliore per fido: quale offrirgli

Nonostante sia molto consumato dal suo padrone, esistono delle differenze importanti tra il riso bianco e il riso integrale per l’amico a quattro zampe ed è bene fare attenzione. Leggiamo, nello specifico, più avanti.

La dieta del cane
(Foto Pexels)

Come abbiamo visto, somministrare il riso all’amico fido può essere rischioso, in quanto può provocare seri disagi e problemi gravi che possono danneggiare il suo benessere.

Allora, è compito del suo proprietario informarsi sulla tipologia di riso più adatta a bau, possibilmente con l’aiuto del suo veterinario di fiducia, che verificherà la presenza di intolleranza in lui.

Occorre sapere, infatti, che il riso bianco può causare un brusco aumento degli zuccheri nel sangue di fido. Perciò, è opportuno verificare, con il medico, che non ci sia il diabete nel cane.

Ma, purtroppo, il riso bianco fornisce amido al cane, perciò può essere adatto a lui. Nel caso in cui ti stai chiedendo se il cane può mangiare il riso integrale, questo può causare problemi come la diarrea. Va sempre fornito in piccole dosi e senza condimenti.

Va ricordato, inoltre, che l’assunzione eccessiva di carboidrati può portare all’aumento di peso nell’animale domestico, così come nelle persone. Si consiglia di consultarsi sempre con il veterinario prima di offrire qualsiasi alimento al proprio fido.

La salute del cane passa prima di tutto a tavola ed è, in ogni caso, una responsabilità del suo padrone.