Home Cani Alimentazione Cani Miglior cibo umido per cani: la top 5 della classifica 2022

Miglior cibo umido per cani: la top 5 della classifica 2022

Siete alla ricerca del miglior cibo umido per cani? Ecco la classifica delle migliori marche per mantenere Fido forte e in salute.

Cibo umido cani
(Foto Canva)

Pianificare con cura l’alimentazione del nostro pelosetto è essenziale per assicurarci che la sua vita sia lunga e in salute. Se abbiamo scelto una dieta industriale per il nostro amico a quattro zampe, è indispensabile operare un’attenta selezione dei mangimi più sani e golosi in commercio. Scopriamo la classifica 2022 del miglior cibo umido per cani.

Nutrienti essenziali: in quali cibi si trovano e perché sono importanti

Dal cibo che Fido consuma giornalmente l’animale trae sostanze nutritive indispensabili per la vita.

cane può mangiare la scarola
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di carboidrati, grassi, proteine, vitamine e sali minerali.

Poiché il cane, a differenza del gatto, è onnivoro, è indispensabile che la sua dieta risulti bilanciata ed equilibrata, permettendogli di assumere nella giusta quantità tutte le sostanze di cui ha bisogno.

Per questo motivo, il miglior consiglio è quello di rivolgersi al veterinario per la pianificazione di un regime alimentare completo e sano, che tenga in considerazione una serie di parametri individuali come età, peso e stato di salute di Fido.

Inoltre, è indispensabile analizzare attentamente quali nutrienti sono contenuti nei mangimi somministrati al quattro zampe, per verificare che soddisfino il fabbisogno giornaliero dell’animale.

In termini di percentuali, in particolare, occorre verificare che il cibo umido contenga:

  • Almeno il 7% di proteine. In particolare, fonti di questo importante nutriente sono carne e pesce;
  • Carboidrati, come orzo, avena, mais e riso. Si tratta di componenti importanti, sebbene alcuni proprietari prediligano prodotti che ne sono privi. In realtà, però, si consiglia di ricorrervi esclusivamente qualora Fido risulti intollerante o abbia specifici problemi di salute;
  • Grassi, essenziali per lo sviluppo e il funzionamento delle cellule, il fabbisogno giornaliero si aggira tra il 5 e il 10% a seconda delle condizioni di salute del cane.

Potrebbe interessarti anche: Classifica 2022 crocchette per cani: la top 10 delle migliori marche

Cibo umido per cani: quando è un’ottima scelta

Il cibo umido per cani è un alimento appetibile, ideale per completare i pasti del nostro pelosetto con un’aggiunta golosa e sana.

Ogni quanto dare da mangiare al cane
(Foto Adobe Stock)

In particolare, questo prodotto contiene un maggior quantitativo di proteine e una bassa percentuale di carboidrati.

Per questo, la somministrazione del cibo umido è particolarmente indicata per i pelosetti affetti da una serie di patologie, come:

  • Diabete;
  • Sovrappeso;
  • Problemi digestivi.

La scelta del miglior cibo umido per cani, però, non è così semplice come può sembrare. In primo luogo, occorre verificare la qualità del mangime prescelto.

Inoltre, poiché il costo di questi alimenti è generalmente più elevato rispetto a quello delle crocchette, è importante trovare una soluzione adatta alle nostre tasche.

Scopriamo insieme la classifica dei brand che rappresentano delle eccellenze in fatto di dieta canina.

Potrebbe interessarti anche: Crocchette per cani fatte in casa: ricette semplici, sane e golose

Miglior cibo umido per cani: la classifica completa

Andiamo alla scoperta della classifica elaborata dal sito Petyoo riguardo il migliore cibo umido per cani.

Infografica cibo umido cani
(Canva)

Partiamo dagli ultimi posti, fino ad arrivare in cima. Nell’elenco stilato rientrano:

  • Almo Nature HFC;
  • Wolf of Wilderness;
  • Terra Canis;
  • Herrmann’s carne pura.

Eccoci giunti al primo posto della top 5, a cui si piazza Canis Plus. Questo mangime risulta completo, bilanciato e composto da ingredienti di prima scelta, tra cui carne fresca e verdure attentamente selezionate.

In particolare, contiene il 65% di carne. Il prodotto impiegato, naturalmente, non è di scarto: lo standard di selezione è il medesimo impiegato per l’alimentazione umana.