Home Cani Cane in auto col padrone: cosa serve e come portarlo con te...

Cane in auto col padrone: cosa serve e come portarlo con te senza rischi

CONDIVIDI

Il cane in macchina con il padrone? Ecco come si può viaggiare su quattro ruote senza rinunciare alla compagnia del tuo Fido.

Cane in macchina
n macchina col cane: come non incorrere in sanzioni e rischi

Il cane può accompagnarci ovunque e su qualsiasi mezzo di trasporto: basta naturalmente attenersi ad alcune regole. In particolare per i viaggi in auto è il Codice della Strada che si esprime a riguardo. E’ altrettanto importante considerare la durata del viaggio e capire cosa occorre ai nostri amici a quattro zampe per viaggiare sereni e senza disturbare il padrone che guida. Ecco una serie di consigli utili per evitare rischi, problemi e multe salatissime.

Come viaggiare col cane in auto: l’articolo 169

E’ molto importante considerare l’aspetto della sicurezza quando si decide di viaggiare con il nostro cane, soprattutto se il guidatore è il suo stesso padrone. Le norme della strada prevedono di certo la compagnia di un cane quando siete alla guida benché ci siano alcune importanti restrizioni da osservare per la salvaguardia della propria incolumità e quella del nostro Fido. Quindi niente paura ai posti di controllo: si parte!

Cosa dice l’articolo

L’articolo 169 limita la presenza di animali in macchina in numero non superiore a uno, a meno che non si tratti di animali domestici e in gabbia o contenitori. In caso di cani di grossa taglia essi dovranno essere posizionati nel vano posteriore dell’auto e divisi da rete metallica resistente, per non arrecare disturbo a guidatore e passeggeri. Ma deve essere la Motorizzazione civile ad autorizzare tali strutture divisorie all’interno dell’abitacolo. E’ implicito che il cane non deve essere lasciato libero o pretendere che stia sulle nostre gambe per tutta la durata del viaggio.

La Legge in Europa

Se si varca il confine italiano è necessario avere con sé il passaporto dell’animale, un documento rilasciato dall’Asl. Questo riporta alcune informazioni fondamentali per identificare il cane: il numero del microchip che gli è stato impiantato e in quale zona del corpo si trova.

Se è il suo primo viaggio

Nel caso di cani alla loro prima esperienza di viaggio (magari non da subito troppo lungo), importante farli sentire protetti e al sicuro. In particolare se si tratta di un cucciolo è una buona idea tenerlo sulle gambe e fargli sentire il nostro calore. Inoltre è bene fare dei piccoli test: notate come reagisce in caso di una bussata improvvisa di clacson o una brusca frenata.

Se è insofferente alla macchina

Non è sempre così in quanto alcuni cani possono addirittura addormentarsi durante viaggi, mentre altri soffrono di mal d’auto. In questo caso è importante prendere alcuni provvedimenti, in particolare regolare diversamente l’ora della pappa, per evitare che i movimenti della guida possano sviluppare in lui nausea e vomito. La nostra presenza sarà fondamentale per rassicurarlo: se è nervoso e dà segni di forte agitazione facciamogli sentire la nostra presenza e parliamogli in tono calmo e pacato. Lasciarlo solo in macchina è un reato perseguibile secondo l’articolo 727 del Codice Penale, perché rientra nei casi di maltrattamento e abbandono degli animali domestici. Inoltre è prevista una multa che oscilla tra i 1000 e i 10 mila euro.

LEGGI ANCHE: In vacanza con il cane: tutti i consigli per viaggiare bene col tuo amico a quattro zampe

Le misure di sicurezza del cane in auto

Se non vogliamo rinunciare al cane in macchina è fondamentale però che ci attrezziamo adeguatamente al suo trasporto. Probabilmente all’inizio non gli farà piacere: diamogli del tempo per abituarsi. In fondo se volessero chiuderci in un trasportino non ci farebbe poi così piacere, no?

Trasportino

Cane nel kennel
Cane nel trasportino

Detto anche Kennel, si tratta di una gabbietta in plastica dura molto resistente che sul davanti prevede una sorta di rete in metallo. E’ bene che sia già abituato quando lo portiamo in auto con il trasportino, altrimenti potrebbe fare tanti capricci da costringerci a fermarci…o forse a non partire affatto!

Cinture di sicurezza

Cane con cintura
Cane in auto con la cintura di sicurezza

Ne esistono anche per cani: si tratta di fasce che si collegano alla cintura di sicurezza per umani. Ha un sistema di lunghezza regolabile ma è altrettanto difficile abituare il cane a questa imbracatura.

Rete

Cane in macchina
Cane in auto: la rete divide il vano posteriore dal lato guida

In realtà è la soluzione per lasciare quanto più libero possibile il nostro cane. Va bene che il vano retrostante è pur sempre limitato ma è pur sempre più spazioso del trasportino e non fa sentire ‘legato’ il nostro animale come le cinture. Inoltre nel vano adibito a spazio per il cane è possibile inserire i suoi giochini e i suoi passatempi preferiti: in questo modo il tempo passerà più velocemente.

La sanzione

Chi non segue le regole può incappare in una multa piuttosto salata: il prezzo da pagare oscilla tra i 78 e i 311 euro. Ma non è solo una questione di soldi: anche un punto della patente potrebbe essere detratto in caso di sanzione.

Cosa non deve mai mancare in macchina

Stiamo per partire ma siamo sicuri di aver portato tutto? Meglio fare un breve riepilogo delle cose più importanti da portare prima di allontanarci troppo da casa. Dai documenti all’acqua ai giochi: tutto può essere necessario per affrontare al meglio le ore di viaggio. Un cane che è tranquillo in macchina fa rilassare anche il padrone e aumenta il livello di sicurezza della sua guida, senza rischi per lui, per i passeggeri e per gli altri automobilisti naturalmente.

  • Documenti del cane,
  • acqua possibilmente in contenitori in ferro che la           conservano fresca più a lungo,
  • giochini e accessori del cane,
  • un nostro maglione o qualcosa di nostro che lo tranquillizzi.

Inoltre ricordiamoci che è consigliabile non far mangiare il cane nelle 2-3- ore precedenti a partenza, fare soste frequenti sia per i bisogni sia per passeggiare un po’, evitiamo di farlo affacciare ai finestrini e non lasciamolo per nessun motivo da solo in macchina.

Potrebbe interessarti anche: Cane chiuso in macchina: ma stavolta c’è da riderci su…

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI